lunedì 8 dicembre 2014

19

Caro Babbo Natale : Mirtilla



Caro Babbo Natale ....


ti scrivo così , dopo tanti anni , che sembrano secoli ,


perchè gli adulti non scrivono più....




Quando ero bambina


 la casa profumava di mandarini e di aghi di pino  ,


di spago e di cioccolata calda ,


di polvere delle decorazioni dell'albero ,


che aspettavano pazienti per un anno intero lassù ,


nella soffitta , che se ci andavi da sola faceva un po' paura....




I grandi non ti cercano più ,


pensano  di non avere  bisogno di te ,


sono adulti e non possono credere alla magia .




Io invece ci credo...ancora ...


perchè se sono a questo mondo è grazie alla più grande delle magie ,


quella dell'amore .




Ecco allora caro Babbo Natale ...




vorrei che portassi in ogni cuore la capacità di apprezzare la semplicità


delle piccole cose , la forza di rallentare ,


il coraggio di vincere l'orgoglio e dare un bacio


a chi ogni giorno ci regala la sua presenza  , che diamo per scontata ,




il desiderio di mettere un piccolo lume alla finestra , nelle sere di attesa , 


per chi soffre e per chi non c'è più ,


la sorpresa di riscoprire il piacere di una lettera scritta a mano ,


di rimboccare le coperte ai propri figli


di guardare il mondo e continuare a sorridergli ..




Di raccogliere tutti i profumi del Natale per spargerli tutto attorno a noi ,


come schegge di luce


e condividerli con chi amiamo






19 commenti:

  1. Adoro questa poesia di Mirtilla!Fa parlare al cuore,ai ricordi Dovremmo essere tutti sommersi dai profumi dei natali passati!Brava Mirtilla!Baci,rosetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rosetta cara...che ti voglio bene lo sai....vero ?
      Bacioni a te ♥
      Mirtilla

      Elimina
  2. Questa non è una poesia cara mirtilla... è una "supplica, una preghiera" ...dolce, veraee necessarie affinché ci si possa ricordare di quelle semplicità che rendono piacevole la nostra vita.
    Bei versi che arrivano al cuore ...e spero arrivino anche ...lassù.

    Complimenti Mirtilla.
    Un abbraccio a te Gianna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo Pino...lo sai che porti lo stesso nome che era del mio papà ? Un grazie sentito , dal cuore , anche a te.
      Un abbraccio.
      Mirtilla

      Elimina
  3. Condivido con Mirtilla le richieste della sua appassionata lettera. Un abbraccio ad entrambe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Cettina , il mio grazie anche a te. ...con la speranza nel cuore che le mie richieste vengano accolte. ..
      Un forte abbraccio anche a te .
      Mirtilla

      Elimina
  4. A te cara Gianna , che raccogli i nostri scritti in questo tuo magico scrigno , il mio grazie più sentito.
    Bacioni.
    Mirtilla ♥

    RispondiElimina
  5. Cara Gianna, veramente una poesia che racchiude il passato, oggi molte cose sono cambiate e si sogna molto mene di una volta, per fortuna ci sono queste belle poesie che ce lo ricorda, brava la cara Mirtilla.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tomaso....caro Amico tanto caro ...grazie !!!! Mirtilla

      Elimina
  6. Babbo Natale legge tutte e nostre letterine e poi si chiede da quale pianeta scriviamo, visto che la Terra, inserita come mittente, fa schifo. Ma anche le poste babbonatalesi non sono più quelle di una volta... mo' vallo a capire da dove scrivono questi "animi nobili"...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Franco , concordo con te riguardo a ciò che hai scritto...la Terra è diventata un luogo di scontro , di rabbia....basta guardare cosa succede anche solo per colpa di un parcheggio...Giorni fa , in un supermercato della mia città , due uomini con un furgone hanno parcheggiato sul parcheggio riservato ai disabili . La guardia giurata sempre presente , che controlla sia l'interno del supermercato che la zona parcheggi...ha gentilmente fatto presente ai due " signori" che li non potevano parcheggiare.....Tempo zero...i due hanno aperto il portellone posteriore , ne hanno prelevato una spranga di ferro e l'hanno data in testa alla povera guardia giurata....Ecco....è davvero terribile tutto ciò.......E per rispondere alla tua domanda...da dove scriviamo?....Da un posticino in fondo al cuore che è rimasto puro ed innocente.....Un grande abbraccio e grazie . Mirtilla

      Elimina
  7. La magia del Natale, quello semplice fatto di soli gesti
    gesti semplici, naturali, pieni d'amore perchè fatti con il cuore
    ieri ho pianto nel vedere i miei figli insieme, nonstante la giornata così dolorosa, insieme faceva l'albero e il presepe
    discutevano su come disporre le palline e le statuine, ma poi la gioia di farli insieme ha prevalso sui loro gesti
    Strano Natale è per me questo, dove ho riscoperto che la cosa più bella e riunire tutta la famiglia
    forse il Natale per me è già stato ieri perchè dono più bello non potevo ricevere
    sono i miei figli la luce di questo Natale, quando un altra luce si sta spegnendo loro accendono la loro
    hai ragione sono cresciuta ormai ma la magia nel mio cuore non si è mai spenta
    e forse proprio grazie alla presenza dei miei ragazzi
    un bacio VAleria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione cara Valeria...Natale..è famiglia . Un bacio e e grazie anche a te . Mirtilla

      Elimina
  8. Ciao Cara Mirtilla hai proprio ragione il nostro Natale non esiste più il cuore del mondo e freddo
    senza più i veri valori, la tua lettera e un giusto richiamo, perché Gesù bambino torni ad entrare nei cuori di tutto il mondo.
    un abbraccio a te e Gianna

    RispondiElimina
  9. Speriamo caro Tiziano ...speriamo che qualcuno ascolti e metta un pizzico di bontà nei tanti cuori aridi e vuoti...Un abbraccio e grazie . Mirtilla

    RispondiElimina
  10. Cara Gianna.....ancora una volta..grazie di cuore !!! Tanti bacioni .Mirtilla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mirtilla, è stato un piacere averti qui con me.

      Grazie !

      Elimina