mercoledì 21 novembre 2012

16

POESIE IN VETRINA : LUIGINA



 Gesti semplici
che accompagnano
il cuore
nel sentiero
che porta sulla nuvola
dove il sole
risplende
nel cielo.
Atichi ricordi
con gesti lenti
che fioriscono
nel tempo
di un sorriso,
ed ecco
arriva la sera.
Gesti semplici
per antichi
mestieri,
che ora
diventano
vita
e armonia
per un passato
che non si
scorda ma
diventa
sempre più
grande e importante
Gesti di amore.

16 commenti:

  1. Bella questa poesia cara Gianna, chiudendo gli occhi pensando a un lontano passato sentivo lo strillo!!! ARROTINOOOOO.
    tOMASO

    RispondiElimina
  2. armonia e dolcezza per sottolineare semplici gesti,un caro saluto

    RispondiElimina
  3. molto belli questi versi, la semplicità dell'amore, di un gesto, di un ricordo, di un sorriso...trasmettono una sensazione di pace
    complimenti Luigina
    buona giornata a te Gianna

    RispondiElimina
  4. Una GIORNATA di lavoro, di fare di amare , un occhio a gesti e movimenti che sono come una preghiera, grazie Luigina

    RispondiElimina
  5. Molto bella la poesia di Luigina... si sente forte la nostalgia per i tempi "andati" quando ogni gesto era semplicemente stupendo e si provava stupore per tutto... per il venditore di " ceuze"che gridava a squarciagola, per il falegname che lavorava fischiettando nella sua bottega, per il lento fluire del tempo retto da questi gesti semplici che, per noi, erano espressione di vita... nel rispetto e nella crescita umana e sociale ... Poi tutto è diventato, di colpo, caotico ...complesso, veloce ... ma come scrive Luigina ...quel passato , oggi, è molto importante ed è ricordato con grande "rimpianto"... ed io, aggiungo, vichianamente, che "sento nell'aria" un grande "ritorno".
    Complimenti Luigina :-)))) Baci a Gianna e a tutti i meravigliosi lettori di questo blog!

    RispondiElimina
  6. Un piccolo gesto semplice l' ho fatto anch'io,
    leggendo questa bella poesia..Complimenti a Luigina!
    Passo per un saluto a Gianna e tutti Voi voi...
    Buonissima serata Gabry

    RispondiElimina
  7. Erano gesti semplici ma fatti con amore... si sente molto la nostalgia di questi antichi mestieri, che oramai purtroppo sono andati a perdersi...
    Leggendo mi vengono in mente quei presepi fatti con bellissime statuine in movimento, e ognuna di esse rappresenta proprio quei mestieri antichi e preziosi di una volta...
    Grazie Luigina, per aver fatto riemergere e assaporare con i nostri ricordi quei suoni e quelle voci antiche.

    RispondiElimina
  8. la semplicità e la ricchezza dell'animo...c'è solo un problema..che molti si ritengono semplici, ma non lo sono per nulla...però i gesti "semplici" sono sempre riconoscibili.
    Brava Luigina...hai trasmesso dolcezza ed appunto ..semplicità. ciaoooo

    RispondiElimina
  9. Ciao Luigina, la tua delicata poesia è un iniezione di dolce serenità!
    Ciaooo Gianna!

    RispondiElimina
  10. CIAO .... Gianna ti ringrazio molto per la tua gentilezza per aver pubblicato questo mio pensiero...sei sempre carinissima...grazie...
    e un grande ringraziamento per i commenti ... sembrano delle poesie... ciao..un abbraccio...luigina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te Lui, per questi delicati versi.

      Elimina
  11. ..."l'artigiano a mirar l'umido cielo, con l'opra in man, cantando, fassi in su l'uscio...G.L"....gesti semplici che mi hanno ricondotto all'armonia del canto...i bei ricordi a volte sono come i sogni e le speranze...grazie Luigina per i tuoi rimembranti versi...ciao Gianna...

    RispondiElimina
  12. Tomaso mi ha anticipato!!Felice fine settimana...ciao

    RispondiElimina
  13. Grazie e baci e abbracci a tutti gli intervenuti.

    RispondiElimina
  14. Ricordi di un passato, del nostro passato che non può più tornare. Dolcissimi i versi di Luigina. Un abbraccio a lei è a te Gianna

    RispondiElimina
  15. Poesia molto delicata e bella,complimenti a Luigina,buona serata Gianna.

    RispondiElimina