martedì 10 dicembre 2013

76

POESIE IN VETRINA : NIGEL








… una grotta di sughero,
un sentiero di briciole,
una nenia di ciaramelle,
i pastori che aspettano
una stella più grande.

Natale è un odore di buono,
un vociare in cucina,
occhi che si spalancano
dinanzi ad un balocco.

Natale è una stretta di mano,
un gesto di tenerezza,
un alberello acceso,
un gioco con i piccoli,
un canto di speranza,
che sale verso il cielo.

Natale è un fiore
che nasce nel ghiaccio,
il prodigio di un bimbo
che vince gli stenti
e sconfigge la sorte.

Natale era mia madre,
il suono del suo piano,
che riempiva la casa
e mi scaldava il cuore.

Chissà se verrà mai
un vero Natale,
 uguale per tutti!




76 commenti:

  1. Caro Antonio, hai espresso in questi versi esattamente quello che è, o vorrei che fosse, il Natale per me.
    Il Natale è veramente tutto questo, Il Natale è malinconia, allegria, tenerezza e speranza! E non importa se sconfina nella retorica, ma per le persone che pensano al bello, al buono, alla pace, alla non violenza, alla solidarietà e alla condivisione degli intenti e dei sentimenti, quelli puri, genuini, questo vogliono che sia il Natale. Se poi si protraesse per tutto l'anno, per tutta la vita quotidiana, meglio sarebbe certo!

    "Natale era mia madre
    .......
    che riempiva la casa
    e mi scaldava il cuore.

    Non so cosa dire su questa strofa...quanto mi ha stretto il cuore, rammentandomi quanto mia mamma era ed è tutt'ora il Natale per me, nei miei ricordi. Quanto ho scritto e scrivo ancora dei Natali con Lei...

    Ciao Antonio.
    Ciao Gianna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Analisi del post che condivido appieno, Pino.

      Elimina
    2. Buongiorno Pino,
      quand'ero ragazzo, mio nonno (che non potrebbe definirsi proprio un illetterato) mi diceva sempre che la semplicità è la meta verso cui deve tendere chi scrive, sia che si concepisca una semplice missiva o che si affronti la stesura di un saggio.
      Devo dire che c'è voluto un po' di tempo per approdare alla semplicità cui alludeva il mio avo, ma ce l'ho fatta e spero di essere riuscito, con questi versi, anche ad esplicitare dei concetti profondi.
      Grazie per l'attenzione e il garbato commento.
      A rileggerci presto. ;-)

      Elimina
  2. ciao Gianna, ti ringrazio per aver pubblicato questo stupendo video versi musica di Nigel, tutte le volte che lo sento scende una lacrimuccia, lo trovo molto delicato ed emozionante, versi malinconici che ci riportano indietro nel tempo, quando tutto era piu' bello , sentito, gioioso, anche per la presenza di persone care importanti che cercavano in tutti i modi di tenere unita la famiglia, specialmente in questo periodo ci mancano tantissimo, complimenti a Nigel per la sua sensibilita' e bravura, riesce sempre a toccare le corde piu' intime del nostro essere e a farci riflettere sulle cose importanti, ciao grazie baci rosa buona giornata.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa,
      confesso che ti preferirei sempre nella versione polemica e negativa, che è più divertente, ma poi, quando leggo certi commenti così lucidi, circostanziati ed affettuosi, vengo sopraffatto da un senso di tenerezza ;-)
      Grazie, leale amica, per il costante sostegno.
      Un abbraccio e a risentirci presto!

      Elimina
  3. Quando lessi questi versi, il mio immediato commento fu: commoventi ed è dir poco...

    Grazie e baci, Rosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianna,
      voglio ringraziarti per la generosa ospitalità e l'entusiastico sostegno.
      Un forte abbraccio.

      Elimina
    2. Sono entusiasta dei tuoi versi emozionanti e commoventi...

      Grazie a te, Antonio.

      Elimina
  4. Cara Gianna, meriti proprio un grazie infinite, di aver pubblicato nella tua vetrina questi versi del caro Nigel.
    è commovente vedere questo video con le dolci note che piano piano ti cullano, e i versi entrano nel cuore.
    Nuovamente grazie a d entrambi con un abbraccio forte forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Tomaso,
      ecco un commento "lucido" e gradito, per il quale ti ringrazio di cuore.
      Un abbraccio e a risentirci presto!

      Elimina
    2. Caro Tomaso, è una vera gioia pubblicare versi belli e profondi...

      Grazie a te !

      Elimina
  5. Ciao Nigel, hai dipinto un quadro perfetto da cui escono tutte le emozioni che il Natale porta con se ed anche la malinconia per la consapevolezza che non per tutti è uguale!
    Ciao Mio Dolce Sorriso, un abbraccio ad entrambi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Sciarada,
      la tua attenzione mi onora, grazie sinceramente per il garbato commento.
      Un caloroso saluto!

      Elimina
    2. Ciao, mia carissima Diletta.

      Elimina
  6. Caro Antonio leggere i tuoi versi è come sgranare il Rosario del cuore e dell’anima in questo tua emozionante rilettura del tempo e dei luoghi ancora vivi, ma lontani :una preghiera accorata della memoria a voler riprendersi ciò che forse si è perso ,ma non scordato. Complimenti per la tua versatilità :nel comporre,nel recitare, nel cantare, ma soprattutto per la grande autoironia. Un caro saluto unitamente alla cara padrona di casa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cettina!
      Noto che anche tu non scherzi quando si tratta di andare al di là delle parole e soffermarti sulle ragioni profonde che mi spingono a scrivere.
      Grazie, leale amica, per l'assidua attenzione e il lucido commento.
      Un caloroso saluto e a rileggerci presto!

      Elimina
  7. Il Natale mi divide in due, i ricordi felici e a volte la solitudine e malinconia che sento....bei versi che mi ricordano un po' tutto ciò......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cinzia,
      è la stessa sensazione che provo io di fronte a questa festa così particolare.
      Grazie della gentile partecipazione.
      Un abbraccio.

      Elimina
  8. Antonio ha colto in pieno tutte le sfaccettature di questa festa della famiglia e del ricordo,il profumo di buono,la centralità della mamma,che faceva Natale ancor più dell'albero acceso (con i mandarini e le caramelle al posto delle palline),la dolcezza dei bambini,uno spiraglio alla speranza e.... che sia anche così nel ricordo dei nostri figli

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gabe,
      innanzitutto grazie per l'attenzione e poi complimenti per il modo in cui riesci a cogliere gli aspetti più rimarchevoli dei miei (modesti) versi.
      Un caloroso saluto e a rileggerci.

      Elimina
  9. Caro Nigel, mi ha tanto commosso la musica e le parole del tuo video... Ti faccio tanti complimenti con una lacrima che scende. Le persone care... che non abbiamo più, nei giorni di festa ci mancano al doppio...
    Grazie e un abbraccio a presto.
    Grazie Gianna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale,
      lasciami dire che apprezzo tanto la tua presenza qui ed ammiro il modo con cui hai compendiato perfettamente il mio stato d'animo.
      Grazie di cuore e a risentirci presto!

      Elimina
    2. Grazie della partecipazione, Ale.

      Elimina
  10. Condivido le lacrime degli altri amici, Antonio...
    ... lacrime che scaturiscono da un altro cuore, il mio, che ringrazio Dio x non aver mai permesso che s'indurisse... lacrime che sono scese più copiose giunta all'immagine dello splendido sorriso della tua mamma, ripensando alla mia che dal 2006 non ho più qui accanto a me...
    ... ma so che c'è, sempre, e sempre m'aiuta a condurre al cuore del Padre le mie preghiere per le Sue anime elette qui in Terra.
    Ti abbraccio... e ti ringrazio, ONORATA del privilegio della tua amicizia.
    E ciao e grazie a te Giannina, altrettanto splendida amica!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Maddy,
      leggo in questo tuo commento delle parole di apprezzamento e commozione che mi confortano, così mi sento stimolato a non smettere, perché vuol dire che riesco ad esprimere i miei stati d'animo e a condividerli con gli altri, nella fattispecie, le persone sensibili come te.
      Grazie sentitamente per la partecipazione e il generoso sostegno.
      Un abbraccio.

      Elimina
    2. Commovente ciò che hai scritto amabile Maddy...

      Elimina
  11. Il Natale per me è leggere poesie come questa, ispirate da una particolare sensibilità di cuore, e assaporare appieno attraverso l’autore ciò che ha provato nei suoi Natali passati e di come vorrebbe con generosità d’animo, fosse ora per tutti.
    Un Natale dove ci si può ancora stupire innanzi alla semplicità, a gesti sinceri di cuori uniti da umili pensieri… un Natale carico di tanta speranza… di gioie condivise.
    Teneri versi che riportano l’autore indietro ad assaporar coi ricordi echi di nenie lontane, aromi buoni, e soprattutto al calore di una madre che con amore e tenerezza sapeva riempire la casa e i cuori con melodie di note soavi.
    Non posso modificare il passato per poter assaporare una briciola di tutto questo, ma mi dà tanta gioia sapere che persone come te Antonio e altre ancora, hanno potuto gioire di Natali meravigliosi, e che restino ancora fervidi nella memoria come doni eterni da custodire con cura.
    Grazie, per l’atmosfera creata con dolcissima musica, e per le tue parole che ogni volta commuovono e inteneriscono.
    Un abbraccio a te e a Gianna :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Betty,
      i tuoi puntuali, circostanziati ed esaustivi commenti contribuiscono a ripagarmi del tempo che dedico a scrivere i miei modesti versi.
      Anche stavolta sei riuscita a cogliere tutti gli aspetti che li contraddistinguono; è proprio così che io sento il Natale, come attrattiva per gli altri, ma non per me che ho perduto oramai gli affetti più cari e noto la vita ruotare velocemente intorno a me, vita frenetica, rutilante in cui non mi riconosco.
      Grazie, fedele amica, per l'assidua partecipazione ed il sostegno.
      Un caloroso abbraccio.

      Elimina
    2. Cara Betty, sai bene che mi ritrovo nelle tue parole, una per una...

      Elimina
  12. Ciao Gianna,
    come sempre, non mi pronunzio sul valore dei versi e nemmeno su quello del video, ma vorrei sottolineare che molte foto che appaiono nel video fanno parte in qualche modo della vita del Guardiano.
    Grazie per aver ospitato questa clip e grazie anche a coloro che gli dedicheranno il loro tempo.
    Un abbraccio a te e alle fedeli amiche dell'Angolo e buon pomeriggio a tutti ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo: molte foto presenti nel video ritraggono me, miei familiari o persone che conosco ;-)

      Elimina
    2. E' il Natale della famiglia...ho riconosciuto la bella mamma.

      Elimina
    3. Cara Gianna,
      ci sono anche altre persone che mi appartengono... magari in pvt ti dirò chi sono ^_*

      Elimina
    4. Questo video è molto prezioso per questo spazio di vita emotiva, svelato per amore e con amore. Grazie Antonio.

      Elimina
  13. Ogni volta che vedo un tuo video con le tue poesie mi emoziono sempre...
    Con questi versi semplici ma che toccano il cuore ...hai saputo ricreare la vera atmosfera natalizia che forse pian piano stiamo perdendo.
    Un abbraccio a te ed un saluto a Gianna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca,
      ed io ogni volta che vedo il volto sorridente del tuo avatar mi sento risollevato ;-)
      Grazie per l'affettuosa partecipazione e l'acuto commento
      Un caloroso saluto.

      Elimina
    2. Grazie Francesca, ricambio di cuore.

      Elimina
  14. Come un canto magico che scuote i cuori intorpiditi è questa poesia di Nigel. Richiama la semplicità dell'amore autentico, la bellezza della tradizione, rassicurante. Evoca quella sensazione unica, per niente facile da descrivere in tutta la sua complessità, integralmente. Bisogna saper toccare i tasti giusti, e il maestro Nigel lo fa come nessun'altro, ricreando la dolce atmosfera natalizia con parole piene del loro vero significato, parole di tutti i giorni.
    Grazie Gianna per aver proposto questa lirica, ti abbraccio.
    Abbraccio a anche a te Nigel con tanti complimenti per il video emozionante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gabry,
      eccoti puntuale come un orologio a commentare questo mio brano con la tua consueta lucidità, con la tua notevole capacità esegetica!
      Non finirò mai di sorprendermi di fronte al modo levigato ed originale in cui scrivi, di fronte alla tua fantasia.
      Grazie di cuore.
      Un abbraccio e a risentirci presto!

      Elimina
    2. Gabry, le liriche di Antonio mi affascinano anche per la loro musicalità.

      Aspetto anche una tua.

      Elimina
    3. Adoriamo lo stesso demiurgo Gianna! Le liriche di Nigel possono fare al meno di accompagnamento musicale, sono ritmo e melodia.

      Elimina
  15. Il Natale è proprio tutto ciò che con delicatezza d'animo e nostalgia del passato, caro Nigel, hai espresso nei tuoi versi così teneri e veri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Anna Marina,
      grazie per l'attenzione e gradito commento.
      Un cordialissimo saluto e a rileggerci presto.

      Elimina
  16. Caro Nigel,
    questi versi mi ricordano il Natale della mia adolescenza semplice e calorosa.
    Allora significava stare in famiglia con le persone care, importanti, con amore...
    Oggi tutta questa spiritualità si è persa, e leggere i tuoi versi è come essere in famiglia, assieme a fratelli e sorelle che intrepidi aspettavamo i regali che Babbo Natale ci avrebbe portato. Grazie per queste belle emozioni e tantissimi complimenti a te e a Gianna, vi abbraccio con affetto.
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonella, abbraccio ricambiatissimo.

      Elimina
  17. Ciao Antonella,
    faccio in tempo a risponderti, prima di uscire ;-)
    Spero che sia riuscita a vedere anche la clip, comunque ti ringrazio tantissimo per la gentile attenzione ed il garbato commento, che ha "centrato" il contenuto dei versi.
    Un caloroso saluto e a presto!

    RispondiElimina
  18. Questi dolci e delicati versi mi hanno riavvicinato ai natali con mio padre, quando, insieme,
    ornavamo l'albero, e trascorrevamo serenamente questa fatica ricorrenza, nella gioia e nel calore
    della nostra famiglia...grazie, Nigel, per questa bella espressività, fatta poesia...
    Ho apprezzato molto il video in tema
    Buon pomeriggio e un caro saluto, silvia

    RispondiElimina
  19. Ciao Silvia,
    lieto di vederti qui e di aver risvegliato in te dei ricordi cari.
    Ti ringrazio sentitamente per l'attenzione, un caloroso saluto e a rileggerci presto!

    RispondiElimina
  20. Come è bello! Molto toccante, Niegel, ci hai raccontato un po 'del tuo Natale in una poesia. E il video con la sua musica, é pieno di nostalgia. Complimenti. Abbraccio a te e a Gianna!

    RispondiElimina
  21. Ciao Patzy,
    fedele amica, ero certo che saresti corsa anche tu a commentare questo mio video!
    Grazie per l'attenzione ed il generoso commento.
    Ricambio di cuore l'abbraccio!

    RispondiElimina
  22. stupendi questi versi!!! mi ritrovo in tanti di essi...un tenero ed accorato inno,al ricordo,delle feste passate,ma in fondo per sempre ancorate,nel nostro cuore...anche per me,questo è Natale.Complimenti di cuore,Niegel.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera Elisabetta,
      sono davvero lieto di questa "affinità natalizia".
      Grazie per l'attenzione e il garbato commento.
      Un cordiale saluto e a rileggerci presto!

      Elimina
  23. Buona serata a voi Nigel e Gianna,
    colgo in questi versi l'essenziale...
    affetti e sapori, gusti e profumi che narrano
    la vera essenza, la pura atmosfera
    Che le persone care riescono a creare.
    Questo è amore!
    I tuoi splendidi versi palpabili di speranza, arrivano al mio cuore;
    penso che ognuno dovrebbe avere il diritto di vivere il proprio Natale...
    per i più disagiati, gli indigenti,e sfortunati..
    così che si estenda per ogni giorno del loro vivere.
    Il video e la poesia paiono una sfera preziosa che
    racchiude in se, nella sua rotondità
    la magia che sei riuscito a trasmettere
    da apporre nell'abete più verde della vita,
    la quale stella cometa possa brillare per tutti nella vera pace;
    di cui tutti infondo abbiamo realmente bisogno.
    Bravissimo mio caro amico!
    Tanti auguri a tutti
    Bacissimi Gianna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera Gabriella,
      il tuo consenso (come quello di altri bravi amici che mi onorano della loro attenzione) mi spinge a continuare sulla strada, non facile, della poesia.
      Grazie per l'affettuosa presenza e l'articolato commento, amica mia.
      Un caloroso saluto e a presto!

      Elimina
    2. Grazie della tua partecipazione, carissima amica.
      Baci

      Elimina
  24. mi sono emozionata!
    è stato un tuffo nel passato pieno di nostalgia, anche per me!
    complimenti ed auguri di UN BUON NATALE! Ines

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ines,
      ti ringrazio sentitamente per la gentile attenzione, riservandomi di ricambiare gli auguri natalizi sul tuo blog.
      Un cordiale saluto e a presto!

      Elimina
    2. Ciao Gianna! Grazie mille per aver condiviso questi bellissimi versi e video di Nigel... Leggendo ho percepito un senso di calore, amore genuino, puro, una una semplicità che il caro maestro è ben riuscito a creare. È davvero commovente. Mi auguro con tutto il cuore che tutti possano respirare la medesima atmosfera della poesia... nonostante il periodo assai difficile. Un abbraccio ad Antonio, a te Gianna e a tutti gli amici di questo prezioso spazio. Un abbraccio!

      Elimina
    3. Ciao Ligeja,
      perdonerai la brevità, ma sono fuori casa con lo smartphone e ho un po' di difficoltà a digitare.
      Grazie per l'assiduità e la generosità con cui segui le mie modeste creazioni in versi.
      Un abbraccio anche a te, fedele amica!

      Elimina
  25. Condivido il tuo pensiero, grazie Ligeja.

    Baci

    RispondiElimina
  26. Questo è il natale che vorrei!Rosetta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosetta,
      grazie della partecipazione.
      Un cordiale saluto.

      Elimina
  27. Bellissima poesia, che tocca gli aspetti più autentici del Natale, anche quelli più umili, e i sentimenti più profondi.

    Dagli occhi del bambino che si spalancano dinanzi ad un balocco al ricordo della madre al pianoforte che riempie di musica la casa e il cuore del poeta.

    Il Natale è proprio "un canto di speranza/che sale verso il cielo"...

    Bravissimo Nigel :-)) Perfetto anche il video :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buonasera Amicusplato,
      ti ringrazio per la partecipazione e l'acuto commento, indice di notevole sensibilità.
      Un caloroso saluto e a rileggerci presto!

      Elimina
  28. Ciao Guardiano,
    un blackout di internet mi a tenuto lontano per diversi giorni, spero di non essere proprio io l'ultimo a complimentarmi per questa tua dolce poesia Natalizia, dove penso, che ognuno di noi abbia almeno una volta sognato un Natale così, complimenti pure per il video e la dolce melodia di sottofondo.
    Un grazie a Gianna per questa meravigliosa vetrina che continua ad arricchisce sempre più
    ciao buona serata a Tutti e due.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tiziano,
      Qualcuno una volta disse: "Gli ultimi saranno i primi", dunque ben venga anche il tuo commento tardivo, tanto più che è quello di un caro e stimabile amico.
      Grazie di cuore e a presto!

      Elimina
  29. Le poesie di Nigel mi emozionano sempre....questo Natale descritto in modo semplice e meraviglioso allo stesso tempo fa entrare nel cuore l'atmosfera vera e scopre pensieri profondi e nascosti. Grazie Nigel, grazie Gianna.
    PS non scrivo ultima per essere prima :semplicemente sono in ritardo come il bianconiglio di Alice e non ho ancora commentato tutti.....ce la farò Rita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rita,
      sono lieto della tua visita e del tuo garbato commento.
      Ti ringrazio di cuore.
      Un caloroso saluto e a rileggerci presto!

      Elimina
  30. Sì, Natale è tutto questo,: il Natale che ancora vive nei nostri ricordi e che vorremmo fosse ancora così per noi , ma anche per tutti....un Natale di pace ed allegria....qualcosa è cambiato , ma è importante sperare che, in qualche modo, torni ad essere come un tempo .....
    Complimenti Nigel, e grazie dell'emozione.

    RispondiElimina
  31. Ciao Paola,
    grazie della gentile attenzione e del garbato commento.
    Un cordiale saluto e a rileggerci presto!

    RispondiElimina
  32. Natale è la nostra vita, sono gli oggetti che spesso si animano, le persone care che amiamo gli amici a cui vogliamo bene.
    Natale è nei cuori di tutti ed in ogni cuore assume sembianze diverse.
    Non per tutti è lo stesso Natale ma per la maggior parte degli uomini è amore.
    Una bella poesia Grande poeta. Entra dentro e ci fa restare il Natale tutti i giorni dell'anno.
    emozionante.
    Saluti a tutti... :) <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Buongiorno Myriam,
      sempre generosa nei confronti delle mie modeste creazioni.
      Grazie dell'attenzione.
      Un abbraccio.

      Elimina