giovedì 31 ottobre 2013

67

POESIE IN VETRINA : NIGEL



L'angelo e l'elefante

   Se tu fossi terrena,

berrei dalle tue mani

la fresca rugiada del mattino;

andrei con te, lontano, 

a respirare l'aria pura dei boschi.

Mi tufferei nel mare,

mi adagerei tra l'onde,

andrei nei campi

a coglierti dei fiori.

Scalerei il mondo con te!

E sarebbe per sempre.

Ma, solinga creatura,

tu sei una ninfa celeste,

ed io un grosso forziere,

traboccante d'amore,

dal quale non puoi attingere

che un bacio.

Io sono un elefante

costretto nella mota.

Tu, un angelo alato,

un astro fulgente,

che solca rapido il cielo

e non vedrò mai più.





67 commenti:

  1. ciao nigel che bella poesia e recitata divinamente!! complimenti!! buona giornata!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nanussa,
      ti ringrazio sentitamente per l'attenzione e il generoso commento.
      Un saluto e a rileggerci presto!

      Elimina
  2. L'autore presenta un testo dolcissimo,
    intriso di teneri particolari un'ode bellissima nel quale trasmette la sua goffaggine il suo esser
    inadeguato,
    rapportandosi ad una splendente creatura che egli vede celestiale.
    Così esso lascia intendere al lettore quanto per lui sia importante quanto ne sia gratificato,e quanto in cambio possa offrirle.
    Ad esso appaiono quasi misere espressioni di ciò che può esser l'amore...
    il sentimento che nutre così bello, da volerla proteggere da se stesso.
    E conclude la sua opera in un verso consapevole....
    ella svanirà come sogno
    dalla sua vita.
    Bravissimo il nostro autore , Con tutta la mia stima e piacevolezza ti abbraccio.
    Gabry

    Abbracci alla fantastica Gianna. Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbracci ricambiati, cara Gabry.

      Elimina
    2. Buongiorno Gabry,
      ancora un commento articolato ed esaustivo, segno di autentico interesse per le mie modeste creazioni.
      Ti ringrazio dal profondo del cuore.
      Un caro saluto e a presto!

      Elimina
  3. È una poesia bellissima, velata da una dolce malinconia. Anche il video e la recitazione sono eccezionali. Tutti i miei complimenti a Nigel e un saluto affettuoso a Gianna. Un abbraccio! Alla prossima!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ligeja,
      la tua presenza qui è motivo di sincera soddisfazione per, grazie per la visita e il generoso commento.
      Un caro saluto e a rileggerci presto.

      Elimina
  4. Una lirica intrisa di malinconia, seppur dolce.

    Voce suadente, Nigel.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Gianna,
      ti ringrazio di avermi ospitato ancora una volta nel tuo prestigioso "salotto", così come ti sono grato per il garbato commento.
      Un caro saluto e a rileggerci presto!

      Elimina
    2. E' un onore ospitarti, caro Antonio.

      Elimina
  5. Complimenti al bravissimo autore che mai si smentisce

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tiziano,
      grazie, sono felice di vederti qui; spero sinceramente che il tuo mal di schiena sia risolto.
      Un cordiale saluto e a presto!

      Elimina
  6. Mi piace molto questo Nigel poeta e romantico, in combinazione con l'altro, frizzante e divertente del Angolo. Entrambi Nigel dimostrano grande sensibilità da congratulare! Bravo, maestro! Un abbraccio anche per te, Giana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Patzy,
      a me piace la tua curiosità per l'Italia... che è anche un po' il tuo paese ;-)
      Grazie per la partecipazione e il generoso commento.
      Un abbraccio.

      Elimina
  7. Grazie per questi versi romantici Nigel. Un saluto affettuoso a te e a Gianna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ale,
      grazie a te per l'attenzione e il commento.
      A presto!

      Elimina
  8. Ciao Gianna,
    passo per lasciarti un saluto e complimentarmi ancora per la tua bellissima Vetrina, indipendentemente da ciò che hai pubblicato oggi... ;-)
    Abbracci.

    RispondiElimina
  9. sono appena ritornato dai bagni temali, la prima cosa che faccio eccomi per fare i miei complimenti al bravo Nigel, lui non finisce mai di stupire. Credo che questa volta abbia superato se stesso. Un grazie alla cara Gianna per averla pubblicata nella sua prestigiosa vetrina.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Tomaso,
      grazie dell'attenzione e dell'entusiastico commento.
      Un abbraccio e a presto!

      Elimina
    2. Grazie per la tua costante presenza, Tomaso.

      Elimina
  10. Molto originale il passaggio del testimone da un blog all'altro. Bella lirica ,dove si respira amore incondizionato ed a tratti struggente , per una creatura idealizzata tanto da apparire eterea e mentre dall'altro lato prende forma la consapevolezza di sentirsi inadeguati. Ciò succede perchè si ama con troppo vigore, oppure perchè l'oggetto dell'amore è inarrivabile ? Complimenti caro Nigel perchè riesci a passare dal ludico e faceto al romanticismo più dolce. Un caro abbraccio a te ed a GIannina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cettina,
      i tuoi commenti sono sempre tempestivi e circostanziati, segno di un' abitudine consolidata all'esegesi.
      Ti ringrazio sentitamente per la gentile partecipazione e ricambio l'abbraccio.

      Elimina
    2. Wow...il mio papà mi chiamava Giannina...

      Abbraccio ricambiato, Cettina.

      Elimina
  11. ciao Nigel, bellissima video poesia, complimenti, molto commovente la devozione incondizionata e l'amore dell'elefante verso questo angelo irranggiungibile, nonostante la sua goffaggine e il rendersi conto della sua inferiorita', ha dei pensieri dolcissimi, la sua sofferenza e' palpabile nelle struggenti parole che le dedica, bellissima la recitazione e la musica di sottofondo, una chicca poetica che fa riflettere, bravissimo, ciao grazie a presto rosa, buon pomeriggio
    Grazie Gianna, grazie a te, per averla pubblicata, bacioni rosa.)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosa,
      ultimamente la poesia sembrerebbe essere diventata un bene in via di estinzione, ma finché ci saranno persone sensibili come te (e questi gentili amici che mi onorano della loro presenza) potremo confidare di non farla sparire del tutto.
      Grazie per l'affettuosa partecipazione e l'esaustivo commento.
      Un abbraccio.

      Elimina
  12. Complimenti a Niger per questa bella poesia recitata divinamente..un video che comunica intense sensazioni..una lirica struggente intrisa di malinconia e di dolcezza.
    Buona serata, Stefania

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Stefy,
      ti ringrazio per la gentile partecipazione e l'entusiastico commento.
      Un cordiale saluto e a rileggerci presto.

      Elimina
  13. Una piacevole sensazione ho avuto sentendo la voce di Nigel! La poesia è dolcissima e mi piace questo sentirsi elefante in amore davanti ad una creatura idealizzata. Complimenti a Nigel

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carla,
      è un vero piacere vederti qui, grazie per l'attenzione e il gentile commento.
      Un cordiale saluto e a rileggerci presto.

      Elimina
  14. Una videopoesia, molto ben congegnata, nel suo saper trasmettere intense sensazioni, anche se lasciano trapelare un velo di dolce malinconia.
    Complimenti a Nigel e Gianna per questo piacevole elaborato
    Buona serata e un caro saluto, silvia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia,
      il tuo apprezzamento mi lusinga, perché proviene da una persona avvezza all'arte.
      Grazie per la visita e il bel commento.
      Un cordiale saluto e a rileggerci presto.

      Elimina
  15. Anche la goffaggine è capace di sublimi sentimenti...
    ...grazie x la condivisione dei tuoi bagliori poetici, dei tuoi versi coinvolgenti che trasportano l'anima in una condizione d pura emozione, pur velata di mestizia .

    Un abbraccione ad entrambi, Antonio e Gianna,
    e buon 1° novembre ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Maddy,
      sono felice di ritrovarti, ancor di più perché in vesti amichevoli (^_^)
      Grazie della presenza e delle affettuose parole di apprezzamento.
      Un caro saluto e a presto!

      P.S.
      Buon 1° Novembre anche a te.

      Elimina
    2. Buona festa di Ognissanti, Maddy.

      Elimina
  16. E' sempre piacevole ascoltare e leggere le tue poesie, questa mi da tante emozioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Cinzia,
      sono felice di vederti qui!
      Grazie della visita e del gentile commento.
      Un caro saluto.

      Elimina
  17. Un grazie ed un saluto a Gianna, che ogni tanto mi ospita sulla sua preziosa "Vetrina" e ancora un ringraziamento ai gentili amici che hanno onorato la mia modesta creazione con il loro parere, un parere interessante e, sovente, illuminato.
    Mi preme sottolineare che il passaggio "elefante costretto nella mota" sta ad indicare non solo un vago senso d'inadeguatezza, ma pure i vincoli che legano molti esseri umani alla realtà ed impediscono loro di "spiccare il volo", come e quando vorrebbero.
    Un affettuoso e grato saluto a tutti!

    RispondiElimina
  18. Un gioco di contrasti illustrato con parole di grande forza poetica.
    Il volo dell'anima nell'inseguire un sogno e la rassegnata accettazione di una condizione terrena costrittiva, che non impedisce, però, ad alzare lo sguardo verso gli orizzonti della fantasia, dove tutto si può avere, anche il tocco sfuggevole di un desiderio....
    Buona serata e tanti abbracci Gianna, uno leggero bacio amichevole per Nigel....

    RispondiElimina
  19. Ciao Gabry,
    grazie per l'affettuosa partecipazione ed il bellissimo commento.
    Ti abbraccio forte.

    RispondiElimina
  20. Ho avuto un po di trambusto come sai Antonio e non ho ancora espresso il mio gradimento alla tua poesia. Romantica, ma con un "accento" in chiusura un po...malinconico.
    Ciao Antonio...e grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando leggo le poesie di Antonio sento come una "musica" che accompagna i versi , che leggera li sfiora e li accarezza in un profondo abbraccio.
      L'angelo e l'elefante, due mondi che sembrano così lontani ma che si cercano e si anelano.in un profondo rincorrersi. Una goccia di struggente passione può valere un mare intero e non importa se l'ultimo verso chiuda il " sipario" su una nota di malinconia.
      Bella e struggente, passionale e romantica.
      Questo mio commento si basa solo sui versi letti...ora andrò ad ascoltarli in video.
      Complimenti Guardiano che ci regali queste splendide perle.poetiche.
      Saluti a tutti... Baci Gianna!

      Elimina
    2. Buongiorno Pino,
      innanzitutto grazie dell'attenzione e del gentile commento;
      hai ragione a dire che i versi si chiudono in modo malinconico ma, se fai caso, è la vita stessa che dispensa non solo gioie, ma pure delusioni, dunque il "poeta" non fa che registrare virilmente la realtà.
      Un cordialissimo saluto.

      Elimina
    3. Ciao Miryam,
      sono felice di rivederti! Come sempre le tue osservazioni sono profonde e pertinenti, segno che indugi sui brani, riservi loro la giusta attenzione.
      Grazie di cuore, spero che anche l'audio.video ti abbia soddisfatto.
      Un caro saluto e a rileggerci presto!

      Elimina
  21. :-) Si, molto bello anche l'audio e le immagini del video...
    Ho voluto sottolineare il fatto che non avevo visto ancora il video ma avevo solo letto e commentato perchè la " musica" mentre leggo i tuoi versi la " sento" di mio, indipendentemente dai bellissimi video che tu riservi alle poesie. E questo sempre quando le leggo... ieri notte, su questa, mi si è palesato maggiormente questa bella sensazione. Grazie a Te e ancora complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cia Miryam,
      grazie per il gentile aggiornamento.
      Un caro saluto anche a te ;-)

      Elimina
  22. una poesia romantica e malinconica,arricchita da musica e immagini,una miscellanea d'arte veramente gradevole
    buona domenica al poeta e alla padrona della vetrina

    RispondiElimina
  23. Ciao Gabe,
    ti ringrazio per l'attenzione e il garbato commento.
    Buona domenica e a rileggerci presto!

    RispondiElimina
  24. La parte più sincera d'un amore vero ..... La rinuncia ...... Amare senza poter esser riamati ma l'amore è questo per me .... un sentimento incondizionato e libero ..... niente e nessuno potrà mai impedirci d'innammorarci, anche se nell'ombra!
    Un bacio Antonio ed un altro per farmi perdonare della mia assenza!
    Ed uno te Gianna, grande grande

    RispondiElimina
  25. Ciao Elisena,
    perché chiedi di perdonarti? Esistono delle priorità, non possiamo vivere perennemente su Internet ;-)
    Grazie comunque per l'attenzione ed il bel commento.
    Un caro saluto e a rileggerci presto!

    RispondiElimina
  26. Nigel le tue poesie sono etere,
    fan capire che l' Amore quello vero, esiste per davvero! Un' opera affascinante, l' elefante che prolegge il dolce Angelo, commovente e struggente la fine... :-( bellissimo udire la tua voce, incantevole davvero!
    Tanti complimenti!
    Con affetto e stima
    Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Antonella,
      è sempre un piacere vederti, grazie sia per l'attenzione che per l'apprezzamento.
      Un cordialissimo saluto e a rileggerci presto!

      Elimina
  27. Un caro saluto a Gianna ,
    :-) che ospita autori di grande spessore!

    RispondiElimina
  28. Trovo tristi ma molto romantici questi versi Nigel… a volte il cuore raggiunge vette di amore sublime, e non importa l’essere inadeguati, l’amore non ha occhi, è un sentimento che va oltre la disarmonia visiva… è qualcosa di celestiale, dove l’impossibile esiste.
    Complimenti di cuore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Betty,
      innanzitutto, bentornata fra noi!
      La disamina dei miei (modesti) versi non solo è precisa, ma interessante; è vero infatti che il brano è "triste" ed è altrettanto vero che "l'amore non ha occhi, è qualcosa di celestiale, dove l'impossibile esiste", pensiero espresso per altro in modo piacevole ed originale.
      L'unico punto che mi preme sottolineare è l'aspetto che riguarda la rinunzia "dell'elefante", quello a cui ho fatto riferimento nella notazione precedente: trattasi di un presa di coscienza inevitabile, la rinunzia è l'unica soluzione possibile, non tanto per l'inadeguatezza del "pachiderma", ma per la tenacia dei legami che lo tengono avvinto alla propria realtà.
      Un caro saluto e a rileggerci presto!

      Elimina
  29. come sempre strepitoso il nostro guardiano, bellissima poesia... un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Silvia,
      veramente gentile, ti ringrazio.
      Un cordialissimo saluto e a rileggerci.

      Elimina
  30. Una velata melanconica rassegnazione in questi versi leggiadri e così romantici che testimoniano un amore immenso e profondo.
    I miei più vivi complimenti! Purtroppo non riesco a sentire la recitazione, ma, la voce di Nigel, qualsiasi cosa leggo di lui, mi pare comunque di sentirla. È stato un piacere. Grazie Gianna ....un caro saluto a entrambi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Paola,
      grazie infinite per l'attenzione e il generoso commento.
      Un cordiale saluto e a rileggerci presto!

      Elimina