giovedì 13 ottobre 2011

17

POESIE IN VETRINA : CARLA

 weeping - (lacrimando) - tecnica mista su mdf - dim. cm.32,5x32,5 - anno 2011
opera che ho donato  in mostra permanente alla  BIENNALE DI MONTEVIDEO - URUGUAY

WEEPING (LACRIMANDO)

Dalla finestra socchiusa
filtra la luce flebile della luna

E scendono lacrime a pioggia
sui volti spenti di donne
raccolte in silenzi ovattati
di  notti  fredde ed insonni.

Attendono invano
un sorriso , un gesto d'amore.

 E nascoste  tra pesanti coltri
 piangono i sogni infranti
stringendo nel cuore
l’agonia che cresce  nell’anima.

Il giorno tornerà
tra lacrime ed affanni

...e sarà ancora il buio

17 commenti:

  1. la luce sembra tornare di tanto in tanto, ma è solo un lampo che fugge, inseguito dalla notte...
    quante notti dobbiamo affrontare per poter vedere di nuovo l'alba...
    poesia intensa e sofferta... complimenti a carla

    RispondiElimina
  2. Non conosco parole per alloggiare abbastanza questa bellissima poesia,
    Carla sicuramente ci ha messo il cuore.
    Grazie cara Gianna di averla pubblicata.
    Un abbraccio forte.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Il tuo dipinto Carla è poesia e la tua poesia è un dipinto. E conosco queste donne mentre tra i tuoi versi leggo la loro infinita agonia. A volte il sole, per alcune, non sorgerà mai!
    Hai descritto una realtà dura, che non fa tristezza, ma rabbia.....
    Complimenti...è un'emozione leggerti!
    Un bacio Gianna a te che dobbiamo dir grazie per questa vetrina aperta sul mondo!
    Elisena

    RispondiElimina
  4. Elisena, so anche arrossire...grazie!

    RispondiElimina
  5. :))))))
    Aribacio Gianna!!!!!
    Elisena

    RispondiElimina
  6. Bella, lineare, "efficace". Mi piace perché è spontanea e sincera. Felice la chiusa antinomica: "il giorno tornerà [cut] e sarà ancora buio", ad indicare una condizione di solitudine, alla quale una parte dell'universo femminile (quella dai volti spenti) a volte è condannata.

    RispondiElimina
  7. che dire?
    Sono molto contenta che questo mio modesto scritto nato veloce e spontaneo abbia avuto il Vostro consenso.
    L' opera per la verità l'ho realizzata all'inizio dell'anno per Montevideo...e l'ho trovata molto indicata per questo scritto.
    Sento molto questo problema che attanaglia molte donne..la solitudine nei silenzi che fa sorgere solo rabbia per non poter far nulla per tutte loro.
    Proprio in questi giorni sono in contatto con l'ass. Pari opportunità di un comune a me vicino per far togliere da un muro imbrattato una frase che echeggia in modo subdolo alla violenza sulla donna...(spero di riuscire nel mio intento).
    Grazie a tutti..siete molto cari...un grazie particolare a Gianna.

    RispondiElimina
  8. Visto nello spazio di Carla questo magnifico testo , così ben "sposato" all'opera e alla CAUSA: solidarietà alle donne che soffrono situazioni difficili ogni giorno della loro vita.
    Bravissima Carla!

    RispondiElimina
  9. che dipinto!! complimenti a carla!!
    bella la poesia anche se un po' triste!!
    baci a presto!

    RispondiElimina
  10. Ciao e grazie di essere passata da me..cosi' ho potuto scoprire queste meraviglie..
    Il dipinto e' meraviglioso..e stupenda anche lapoesia..

    Bacioni

    RispondiElimina
  11. ciao gianna grazie per la poesia e quadro di carla, e' un connubbio molto azzeccato, rende molto benel'idea della tristezza di alcune donne, predestinate al dolore, senza speranza, molto vera ed emozionante complimenti a carla e ate per tutto baci rosa buon week end a tutti.)

    RispondiElimina
  12. Grazie mille per le belle parole espresse al mio esternare...per come so fare.
    ciaoo a tutti e serena domenica

    RispondiElimina
  13. Ciao Gianna,Carla ha scritto una poesia toccante e molto reale,complimenti alla poesia e al dipinto.
    Buona serata Gianna.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  14. una bella Poesia per finire la settimana con sentimento!
    grazie molte e complimenti...
    ciao Stella e brava Carla.

    RispondiElimina
  15. Che brava la nostra Carla! Che parole emozionanti al pensiero di quelle donne che non hanno la speranza di un giorno col sole...
    e che dire del quadro??? Fantastico come tutte le opere di Carla.
    Bacio a te Gianna che sai sempre scegliere cose belle e a Carla...brava, brava, brava!!!
    Bruna

    RispondiElimina
  16. Mah lo sapete che sto divetnando rossa rossa...davvero....
    Insomma sono davvero estasiata da tanto consenso..grazieeeee Achab,Massimo, Bruna...ciaoooooo BUonA domenica

    RispondiElimina
  17. Oh Carla... la tua poesia è come un grido silenzioso nel buio.
    E' la "materializzazione" del dolore che si porta nel cuore... quel dolore che chiude il respiro e si liquefa con le lacrime. Lo conosco bene, benissimo ... e cmq lo si guardi, anche "lui" riempie il cuore e riesce ad aprire dei varchi nella mente. L'attesa del sorriso e del gesto d'amore è pura illusione. Chi fa soffrire non pensa al dolore dell'altro ma è solo chiuso nel suo egoismo e nel proprio io. La luce del giorno per chi soffre ha i colori della notte ... ci sarà ancora il buio ...Certo è così.... ma permettimi di pensare come faceva il grande Eduardo, un figlio celebre della mia terra... " Addà passà a nuttata" ... Quello che ci mantiene in vita è sempre la speranza di una nuova luce ... e quando meno l'aspetti, forse, il giorno verrà davvero e anche la notte apparirà luminosa con una dolce e radiante luna.
    Ciao Carla ... Baci!
    Baci anche a te Gianna che sai cogliere tutte le più belle perle ....

    RispondiElimina