giovedì 19 febbraio 2009

9

POESIE IN VETRINA : PIER LUIGI ZANATA


Sole gia' obliquo

Sagome scure dei pini

Tinta rossastra delle rocce

Assaporata piano piano

Prende forma la sera

Porta tra le stelle

Nel cielo si legge magia




9 commenti:

  1. Sarà che amo i tramonti,ma questa poesia mi suscita emozioni fortissime!

    RispondiElimina
  2. che bella,mi piace questa magia...

    RispondiElimina
  3. Aglaia ti ho anticipata di poco!

    RispondiElimina
  4. Stella i tramonti sono fantastici...io che ho vissuto quelli delle Maldive posso dire che sono da perder fiato..
    Bravo Pier Luigi..poesia molto bella..
    Un bacione grande grande Stella.

    RispondiElimina
  5. Davide...senza di me...?

    I tramonti in compagnia,d'accordo Pierre?

    RispondiElimina
  6. Stella, allora ok..tramonti per tutti e con tutti..
    Bacioni grandi...a tutti.

    RispondiElimina
  7. I versi di Pier Luigi sono straordinari. Un ermetismo espressivo al massimo.Poche pennellate sapienti ricreano la magia del tramonto: quel momento unico del giorno in cui il sole depone a occidente mentre la sera avanza con la sua asciutta eleganza, fatta di ombre e di stelle.

    Bravo...

    RispondiElimina
  8. Pochissime parole per stupirsi ancora di fronte ad un emozionante tramonto.
    Un saluto.

    RispondiElimina
  9. Grazie a chi ha gia' commentato e a chi lascera' in futuro giudizi.
    Complimenti a tutti i poeti.

    p.s. Stella e altre amiche/ci sanno che nel mio blog letterario
    http//utilizerapagain.blogspot.com
    vengono pubblicati racconti e poesie scritti da un Serial Killer, che confessa le sue gesta, ma non solo...
    Vale

    RispondiElimina