sabato 7 dicembre 2013

19

POESIE IN VETRINA : M. ANTONIETTA




Natale è una candela
accesa
per illuminar la via
dell'amore
la strada che ci
ricongiunga
alla dignità di figlio,
fratello
di Dio, Padre nostro
Creatore.

Natale è una rosa rossa
operante
in ritrovato ardore
perchè ogni sua spina
fenda,
con passione,
la nebbia del vivere
in confusione
di egoista, cinica
ragione.

Natale è una spada
lucente
tra intricate ragnatele
d'interessi,
futili idoli d'illusione
di civili progressi,
d'avida cecità
pregni,
in scivolose stalattiti
sospese.
inutili, gelidi , appigli,
fautor di rovinosi
perigli

Natale è il fuoco del camino
rosso
come il sangue d'innocenti
fratelli,
cosparso dai Caino
per superbo dominio
di potere
in virtù d'isterica follia,
conscio che nelle stessa
barca,
il suo avido esistere
muoia



Natale è una stella
brillante
che restituisca fiducia ,coscienza
alla gente
chè “ se si vuole si può
cambiare”
rispettando l'amore per la natura,
il naturale,
in ritrovato valore della famiglia,
ciascuno al suo posto:
nonno, nonna, genitori,figlio,figlia.
Luci d'etica, estetica e morale,
Sarà in salita
ma insieme si può cambiare.

Sarà finalmente un vero
Natale,
con Gesù nel presepe
tra Maria e Giuseppe.
Dio nato Bambino
per donarci l'esempio
dell'Amor Divino.
Nalla Sua Immensa bontà
di un cuor pentito ha pietà.
Seguendo la Stella Cometa
si arriverà alla giusta meta
In fondo,che resterà di noi
alla fine del nostro mandato?
Solo l'amor che attorno a noi
abbiam seminato.




19 commenti:

  1. Ciao M.Antonietta, i tuoi versi dicono molte cose giuste, il Natale è segno di speranza, anche Dio Padre ha speranza che molti uomini comprendano il Suo amore per noi, perchè Gesù per amore prima verso il Padre e poi verso l'umanità è venuto sulla terra e continua ad essere presente nella nostra vita.
    Sereno Natale.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per il tuo commento...tanta serenità

      Elimina
  2. Poesia che fa riflettere, su tutta l'umanità, M. Antonietta, è stata brava a mettere in versi tutta la storia che il figlio di Dio è venuto per aiutarci a capire... Purtroppo sono passati oltre 200 anni e ancora non tutti lo hanno capito. Grazie cara Gianna di averla pubblicata.
    Tomaso

    RispondiElimina
  3. Oi Gianna! Passando para agradecer a tua visita e me deliciar com este belo poema da M. Antonieta.

    Beijos e um ótimo final de semana pra ti e para os teus.

    Furtado.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A te buon inizio settimana, Furtado.

      Baci

      Elimina
  4. Natale è una candela, una rosa rossa, una spada lucente, un fuoco, una stella lucente, e dopo le incalzanti poetiche metafore, Natale è "Gesù nel presepe tra Maria e Giuseppe".

    Poesia che punta dritto ai sentimenti e ai valori della vita, senza i quali tutto diventa sete di potere e "isterica follia".

    Brava la poetessa Maria Antonietta :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie...felice della condivisione di sentimenti e valori....questo mi emoziona...buone feste

      Elimina
  5. "...Natale è una stella
    brillante
    Che restituisca fiducia,
    Coscienza
    Alla gente..."
    Purtroppo credo che realmente non lo sia!...è solo un'utopia.
    Bella! Molto "ampia" nelle argomentazioni e nei propositi.
    Ciao M. Antonietta.
    Buonanotte gianna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che restituisca....sta qui la speranza....del Natale che non è un solo giorno all'anno ma tutti i giorni della nostra vita...tanta serenità...

      Elimina
  6. ciao Gianna, grazie per la bella poesia di M. Antonietta, ha descritto molto bene con metafore suggestive, cosa e' il natale, prendendo in esame i vari aspetti della nostra vita, mi piace molto il finale, l
    "In fondo che restera' di noi del nostro mandato?
    Solo l'amor che attorno abbiamo seminato"
    Trovo sia il miglior modo per farsi ricordare ...complimenti, buona domenica a tutti, a presto rosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a te per la puntualità, cara Rosa.

      Elimina
  7. Parole sante Maria Antonietta, che purtroppo riesco a condividere senza un vero afflato partecipativo..
    Ma è colpa mia e della mia situazione....
    Passerà! Avrò anche seminato poco amore ricevendone molto?
    Chissà spesso me lo domando!
    Grazie e un grande bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti abbraccio di cuore...ricordati siamo umani,imperfetti...sbagliare è umano riconoscere gli errori è già un passo avanti...non farti sensi di colpa non ti aiutano...tvb

      Elimina
  8. E che Natale sia davvero tutto ciò che l'autrice evoca...per tutti quanti!

    RispondiElimina
  9. un abbraccio natalizio di pace e amore a tutti...

    RispondiElimina
  10. Natale è proprio la speranza che pervade i versi dì M.Antonietta .... Complimenti! Ha toccato argomenti attuali attraverso i quali ci ha portato alla Stalla di Betlemme dinanzi a quel Bambino che tanto ci ha amato e ci ama.
    Tanta serenità anche a te, Maria Antonietta

    RispondiElimina
  11. Complimenti a Maria Antonietta per aver toccato tanti mali di questa umanità....dandoci alla fine una speranza e un suggerimento per percorrere questa strada in salita che però ci porterà a destinazione.
    Bello il pensiero finale. Buon natale e complimenti. Ciao Giannina.
    Rita

    RispondiElimina