lunedì 4 novembre 2013

46

POESIE IN VETRINA : MIRYAM



T'immagino in quella luce

mentre guardi quaggiù

la nostra vita e la tua che fu

tra rossi papaveri e prati verdeggianti

e alberi , testimoni silenti

delle tue nuvole nere

Quella luce m' acceca

e ferma le lacrime dietro l'iride
Tu vuoi così...

Ci saranno altri giorni

senza luce che acceca

per legare dolore e nostalgia

per miscelare vita e morte

 unica essenza che ci lega all'eternità.

 





46 commenti:

  1. Ciao Gianna, grazie per questa bellissima ed emozionante poesia di Miryam, ha descritto molto bene gli stati d'animo che si provano, quando si sente la mancanza di qualcuno, si riflette sulla caducita' della vita, e tutto assume una luce diversa, complimenti, buona settimana a tutti a presto rosa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rosa.
      E' stato un attimo e sono venute giù le parole..
      Buona settimana anche a te.
      Un bacione!

      Elimina
  2. Veramente emozionanti questi versi, grazie Gianna per averli scritti qui.... perchè non conosco Myriam.
    Un abbraccio e buona settimana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ale.
      Piacere di conoscerti. Un saluto!

      Elimina
  3. Così immaginiamo le persone scomparse ed a noi care, immerse in una luce, forse esse stesse luce, puro spirito, e quel dolore sordo, talvolta insopportabile, si stempera nell'aere, mentre lo sguardo cerca di andare oltre la luce, dove comincia il Cielo.
    E, fra i cangianti profili delle nuvole, troviamo loro, i nostri cari che vegliano benigni su di noi.
    In quel vivo bagliore non c'è modo di ripiegare su se stessi, ma verranno giorni più austeri, più grigi e allora si potrà dare sfogo ai ricordi, unico mezzo che può darci l'illusione dell'eternità.
    Una lirica piana, soave, intelligibile, tessuta non con le parole, ma con gli aurei fili del cuore, ovvero con le intense emozioni di un'anima bella!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Guardiano di quel luccicante Faro.
      Come detto sopra, è stato un attimo e mi sono venute giù le parole... così senza che ci avessi pensato prima come , a volte, mi accade quando scrivo e sento in precedenza "qualcosa" dentro che devo buttare fuori.
      Un commento bellissimo. Ti ringrazio di cuore. Saluti e buona settimana!

      Elimina
  4. Sono versi struggenti e al tempo stesso tenerissimi che esprimono l'amore che si prova ancora per le persone care che non ci sono più...amore che probabilmente è incentivato e dilatato proprio dalla mancanza di esse.
    Mi piace molto.
    Ciao Miryam.

    Un saluto affettuoso alla padrona di casa.
    Ciao Gianna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Pino. Verissimo quello che hai detto... tra noi che esprimiamo i nostri sentimenti con la scrittura , ci si intende benissimo. Saluti cari!

      Elimina
  5. Dai Miryam ..... forse li c'è una panchina e loro stanno seduti fra viole e papaveri a conversar di noi con gli angeli per far si che non venga mai a mancare il loro calore di luce nei nostri cuori!
    Chissà? A me piace pensarlo ..... mi fa sentire meno sola!
    T'abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Elisena. Che bella immagine quella della panchina e loro che stanno seduti...
      Penserò anch'io come te... grazie di cuore per il bellissimo pensiero.
      Un abbraccio forte forte!

      Elimina
  6. Bellissima e profonda questi versi di Miryam....è così che immagino le persone che sono lassù , in un campo pieno di fiori bellissimi , riscaldati da una luce che non abbaglia ma illumina , Illumina il loro cammino e li avvolge di amore puro .E spesso danno una sbirciatina quaggiù , per vedere come ce la caviamo , per sfiorarci il viso con una carezza , approfittando di un soffio divento . Un bacione cara Gianna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Belle immagini Mirtilla per i nostri amati che ci hanno lasciati...
      Anch'io ho sempre pensato che , in un modo o un altro ... ci "guardano" e ci "toccano" con il vento, un raggio tiepido di sole ...una farfalla che ci sfiora.
      Bello il termine " sbirciatina" :)
      Un caro saluto...

      Elimina
    2. Bacione ricambiato, Mirtilla.

      Elimina
  7. Complimenti all'artista che ha concepito dei versi tanto belli ed alla titolare di questa magnifica vetrina che li ha ospitati.
    Un caro saluto a entrambe ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giovi, un saluto e te .
      Buona settimana!

      Elimina
  8. Beh Miriam mi prende sempre di più. Anche in questa, che viene sciolta con parole semplice, mi entra dentro come una carezza antica, di un affetto mancato. ciaooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Carla.
      Si. parole semplicissime e così , come mi sono venute... :)
      Grazie . Saluti!

      Elimina
  9. Myriam, come ti capisco..come ogni verso della tua poesia è entrato nel mio cuore...
    Ti stringo forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Nella.
      Sento la tua vicinanza. Ti abbraccio!

      Elimina
  10. Il senso di perdita si rende sopportabile se "li immaginiamo così". Dolcissima e carezzevole nelle parole, brava Miryam

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Sandra.
      Le perdite sono insopportabili, l'immagine ci aiuta un po' a pensare e a fantasticare su un legame mai reciso... Speriamo ci possano " vedere" ... e soprattutto che non tutto finisce con la vita fisica . Baci!

      Elimina
  11. Ciao Gianna, ti invito a curiosare nel mio blogghino...fammi sapere che ne pensi. Un bacio. Magu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Verrò anche io Magu, appena ho tempo. Se ti farà piacere. Saluti!

      Elimina
  12. ciao... bella poesia... struggente e dolcissima... è bello immaginare una luce che illumina il cuore pensando a chi ci ha lasciato... la luce oltre il dolore...ciao..luigina

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Luigina. Grazie del bel commento " La luce oltre il dolore" bellissima frase, molto poetica e illuminante.
      Saluti !

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
  13. Grazie Gianna per averla pubblicata e di avermi suggerito il titolo....
    Nel mio blog ho aggiunto un altro verso... alla fine ...
    Questa poesia è la prima in assoluto che scrivo direttamente in internet..( FB) , di solito lo faccio con Word , cambio a volte più di un termine, l'aggiusto, ci penso su... Questa è nata , si potrebbe dire, da " sola" .E non credevo potesse piacere.
    ancora grazie , un bacio e un forte abbraccio.
    Un saluto affettuoso ancora per tutti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le poesie scritte d'impeto per me sono le più belle.

      Ho aggiunto l'ultimo verso, Miryam.

      Elimina
  14. tenera e struggente,io i miei li penso volare per mano e guardare quaggiù soffiando una carezza
    un abbraccio a te , Gianna e un bacio a My

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricambio l'abbraccio, Graziella.

      Elimina
    2. Ciao Graziella, grazie... Ti abbraccio:)

      Elimina
  15. Buongiorno Gianna e Miryam,
    molto belli questi versi accalorati in memoria di chi ora ci guarda e veglia su di noi dall'alto.. l'immagine delle lacrime che si fermano per volere dei nostri cari è meravigliosa.. loro non vorrebbero vederci soffrire, piuttosto ci accarezzano con la loro luce e ci guidano

    RispondiElimina
  16. La luce è vita ,e immaginare chi ci ha lasciato immerso nella luce significa continuare a farlo rivivere, sebbene in una dimensione diversa incorporea e per questo più felice. I versi si dipanano fluidi e leggeri.Buona giornata e complimenti. Un abbraccio a Gianna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ricambio l'abbraccio, Cettina.

      Elimina
    2. Grazie Cettina del bel commento! Saluti!

      Elimina
  17. Tra le stelle e gli angeli sorridono, giocano e ci vegliano le persone che abbiamo amato e perduto ...

    RispondiElimina
  18. Bella e commovente questa poesia di My, i nostri cari non ci sono più, ma la loro luce è eterna finchè vivranno nei nostri cuori.
    Un abbraccio ad entrambe le belle signore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbraccio ricambiato, Betty.

      Elimina
    2. Ciao Betty... si loro continuano a vivere nei nostri cuori, pur se si spera che vivano in un'altra dimensione ove, un giorno, potremo riabbracciarli...

      Elimina
  19. Linda obra!
    Casamento perfeito entre palavras e imagem!
    Grande abraço e sucesso!

    RispondiElimina
  20. Bellissima cara Myriam .....i nostri cari brillano di una luce speciale nei nostri cuori, nella nostra mente....nel ricordo che per sempre custodiamo in noi....ed è bello pensare a loro così, come fai tu, in questi semplici ma splendidi versi.
    Un abbraccio a te e a Giannina ....

    RispondiElimina