lunedì 14 ottobre 2013

34

POESIE IN VETRINA : KRILU'

"Maternità" ed è stata realizzata dalla pittrice Mariarita Brunazzi

L'ASSENZA

Non c’era la sua mano
a ravviarti i capelli

non c’era il suo respiro
a sfiorarti in un bacio

non c’era la sua voce
a sussurrarti “dormi”

Alla tua infanzia sepolta
nel buio della stanza
densa d’inquietanti presenze
appariva la notte

Così stringevi gli occhi
per fugare le ombre
forte stringevi gli occhi
per affrettare il sonno
a placare la tua mente errabonda

e oltre la linea sottile
dei riflessi e delle ombre
nel sogno ti accoglieva
di tua madre una carezza lieve
ed un sussurro
"dormi"


34 commenti:

  1. E' semplicemente bellissima!...e tenerissima...e tristissima...
    Ciao Krilù.
    Grazie Gianna
    ...e buona serata ad entrambe.

    RispondiElimina
  2. E' troppo bella questa poesia, mi ci rispecchio in tutto.
    Complimenti a Krilù e un abbraccio ad entrambe

    RispondiElimina
  3. La conoscevo già ma è sempre un grande momento quando la leggo.ciaooo ad entrambe

    RispondiElimina
  4. ciao Gianna, stupenda questa poesia di krilu', molto commovente e reale, possiamo immedesimarci, come in tante altre situazioni che non ci toccano, ma solo chi ci passa puo' capirla fino in fondo, ciao grazie e complimenti, buona serata a tutti rosa.

    RispondiElimina
  5. Mi coinvolge moltissimo! Dolce e bella come può essere una mamma e la nostalgia di lei...un abbraccio a Krilù che l'ha composta e a te Gianna che ce l'hai offerta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mai come questa volta, l'ho pubblicata con amore!

      Elimina
  6. Veramente bella! Vedere la tenerezza di quel ritratto, e leggere questi versi della cara Krilù mi sono veramente commosso! Forse è perché non posso provare l'amore di una mamma!!!
    Un abbraccio a entrambe care amiche.
    Tomaso

    RispondiElimina
  7. bella,emozionante ,tenera
    un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Fa davvero stringere il cuore.
    Un abbraccio a entrambe.

    RispondiElimina
  9. Tenera e commovente. Una delle più belle poesie che ho letto.
    Questo post contiene due opere d'arte raffinatissima.
    Bravissima Gianna!
    Ciao:)
    Nou

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi tocca da vicino, la sento mia, Nou.

      Elimina
  10. Ho sempre avuto paura del buio e, nel buio, solo presenza di mia madre riusciva a dar tranquillità al mio sonno......
    Questa poesia sa vivere emozioni e fa pensare a chi, come me, non ha avuto la fortuna di crescere con una mamma accanto!
    Un bacio, da cuore a cuore a te Krilù e a te Gianna!

    RispondiElimina
  11. E' meravigliosa! Emozionante!
    Complimenti a Krilù! Un abbraccio a te Gianna e a tutti gli altri poeti!
    Buona serata!

    RispondiElimina
  12. Teneramente molto bella ed emozionante, complimenti a Krilù
    Buona serata, Stefania

    RispondiElimina
  13. Bellissima poesia che accentua la mia mancanza di figura materna.
    La pittura è un piccolo capolavoro, bravissima Mariarita Brunazzi!

    RispondiElimina
  14. Versi struggenti e di tenerezza rivolti a chi non è stato molto fortunato. L'amore di una mamma è incommensurabile.Un caro abbraccio a te Gianna ed alla cara Krilù

    RispondiElimina
  15. Tenera, dolce e struggente mi ha commossa, ma mi hanno commosso anche le parole di Tomaso quando scrive "Forse è perchè non posso provare l'amore di una mamma"

    RispondiElimina
  16. Versi intensi,riescono ad entrare nell'anima ed emozionare il cuore.
    Un abbraccio Krilù.
    Grazie gianna ,gradita la tua visita
    Ciao Rakel

    RispondiElimina
  17. Che tristezza! Per contrasto ho ripensato alla mamma che accarezzava i capelli del suo bimbo che se ne andava ne "l'aquilone" del Pascoli. Poesie che non posso leggere chè mi si spezza la voce....

    RispondiElimina
  18. Sono tanto riconoscente alla cara Gianna per aver dato visibilità a questi miei versi, scritti diverso tempo fa ma che ancora adesso mettono in subbiglio le mie emozioni.
    E ringrazio davvero tanto tutti voi per i vostri lusinghieri commenti e soprattutto per la sensibilità con cui avete apprezzato questi versi per quello che sono: un singulto di dolore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ringrazio infinitamente te, Krilù, per le intense emozioni che ci hai regalato.

      Elimina
  19. Ovviamente era "subbuglio" e non "subbiglio ... sorry.

    RispondiElimina
  20. Sentirsi scoperti, senza l'amore che copre e protegge come quello di una madre, sensazione di smarrimento che si protrae per tutta la vita, oppure fino all'incontrare l'amore vero...
    E, poi, rifugiarsi nel sonno, coperti dal bisogni di chi manca....
    Emozionante.

    RispondiElimina