sabato 31 agosto 2013

29

POESIE IN VETRINA : ELISENA


 Un par de scarpe blu ...

Mì madre se perdeva sempre

e tutte le strade pe lei

nun c’avevano più nome

  Poi mi zia  j’ha messo

un par de scarpe commode a li piedi

e s’è allontanata pe sempre

senza fa rumore

So scarpe blu

 de pelle bona

e lei adesso po' cammina

quanto vole

e pure sì piove

o sotto ar sole

nissun dolore

je consumerà le sole!

E quanno sarà er tempo

m’aspetterà su na panchina

seduta tra le viole

a parla de me co l'angeli

 che come lei cammineno

Così ch'io lascerò sta vita

senza avecce la paura de quer viaggio

perché se sa

che su sta tera

noi semo tutti de passaggio!



29 commenti:

  1. Ci sono persone che hanno il dono della poesia ed Elisena è una di queste, lo è in modo certo, inequivocabile, totale, specialmente quando si esprime nella sua Lingua natià. Uso volutamente la maiuscola perché il Romanesco è una Lingua, con la sua storia, le sue regole, la sua dignità, una lingua che il popolo capitolino, compresi gli artisti della parola, ha fatto tale attraverso l'uso.
    C'è immediatezza un questi versi e c'è l'intelligenza e il cuore di una donna che non si ritrae di fronte alle avversità, anzi le affronta, ne coglie il senso più profondo (oserei dire la filosofia) e le mette in versi, regalandoci luminosi squarci di lirica armonia.

    RispondiElimina
  2. "Ci sono persone che hanno il dono di emozionarmi" ...... ed una di queste sei tu Antonio ..........................
    Grazie infinite per ogni sillaba, per ogni parola che spendi per me!
    E' un onore sentirsi rivolgere queste frasi da un grande quale tu sei!
    Grazie ancora e .......
    Buon Settembre!

    RispondiElimina
  3. Cara Gianna, Elisena con questa poesia dialettale ha dimostrato la sua bravura, quei versi intensi mi sono entrati nel cuore. Complimenti...
    Buona domenica.
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. E a te Gianna ...... che dire se non che l'emozione rimbalza alta quando ci si vede in questa vetrina che da lustro a sentimenti, versi, amicizia e, perchè no, rende meno pesante il dolore!

    Buon Settembre Madame Gianna!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il dolore è da sconfiggere in qualche modo...

      Bacione

      Elimina
  5. tristezza e tenerezza in questa lirica che racchiude tutto il tuo amore filiale,buona domenica ragazze

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Graziella più che ringraziarti con vero affetto non posso perché te, che dell'arte ne sei grande, mi sostieni sempre e mi onorandomi con le tue parole!

      Elimina
  6. Trovo questi bellissimi e tristi versi di Elisena di grande valore emotivo.
    Tenerezza... amore, e la speranza un giorno di attraversare quel limite tra terra e cielo senza paure, per camminare accanto alla sua cara mamma nel giardino degli Angeli.
    Che sia per voi una buona domenica di sole nel cuore. Baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Betty ...... il sogno che questo possa accadere non muore mai!
      T'abbraccio

      Elimina
    2. Vale anche per le nostre mamme, Betty.

      Elimina
  7. Che Elisena fosse brava già lo sapevamo, ma lei continua a dimostrarlo ,perche le sue parole sono magiche nel tradurre i sentimenti in versi che scavano nell'intimo della nostra anima. Un caro saluto ad Elisena ed un abbraccio a Gianna per il suo lavoro certosino di ricerca del bello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cettina, grazzissime ..... ma non farmi emozionare perché lo sono già, fin quasi alla commozione!
      Abbraccio stritolosissimo!

      Elimina
  8. ciao gianna, grazie, le poesie di Elisena, sono sempre bellissime ed emozionanti,fuori dalle righe,fanno riflettere,ci aprono altri orizzonti, questa in modo particolare, stupenda sia per i versi sia per l'uso del dialetto che la rende ancora piu' affascinante, complimenti ad Elisena.)
    ciao grazie buona settimana a tutti baci rosa.

    RispondiElimina
  9. Stringi forte per me Elisena, una poesia meravigliosa fatta apposta per il mio stato d'animo...
    Vorrei tanto possedere quelle scarpe!:::)))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te la stringo fortissimamente, eccome Nella.

      Elimina
    2. Nella ..... noi vestiamo l'amore e il pianto e il sorriso di chi ci ha amati e siamo scalzi nel nostri dolori perchè ovunque andiamo segniamo i nostri passi lasciando anche le loro orme!

      T'abbraccio anch'io

      Elimina
  10. Sono sempre una bella emozione le parole in versi di questa ragazza!

    RispondiElimina
  11. Grazie Sandra, grazie Rosa ..... vi abbraccio!

    RispondiElimina
  12. Bellissima. Non riesco a scrivere altro... una emozione grandissima per me che ancora non riesco ad elaborare il "viaggio" finale di mia madre.
    Scusami Elisena... ma proprio perchè questa poesia è stupenda mi ha, come dire, "immobilizzato" il pensiero.
    bravissima. Baci.
    Ciao Gianna...<3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed io più che abbracciarti forte non posso Mairyam
      Grazie infinite

      Elimina
  13. Molto emozionante la partenza per questo viaggio che tutti prima o poi dovremo fare, complimenti
    ciao Gianna

    RispondiElimina
  14. Che dire Elisena? È bellissima, di un tenero intenso .... Di un blu meraviglioso come la tua alta sensibilità ..... Mi piace pensare che anche la mia mamma mi aspetta, seduta su una panchina....e quando arriverà il momento sarà tutto molto più facile....

    RispondiElimina