giovedì 31 maggio 2012

15

POESIE IN VETRINA : MARINETTA


Scolpisci voli
come rondini nere
solo pensieri

solo pensieri
parabole , intrecci
tuffi nel vento

vento fresco
estate di casa mia
copro le spalle…

Guardo lontano
ancora pensieri
chiusi tra ciglia

rondini, vento
riflessi di luce
appoggiati

appoggiati
sui campi dorati,
sono  là…

Sono  là
a sentirmi bambina
cuore di miele

cuore di miele
fame di tenerezza
tocco la pelle

calmo respiro
piano sfioro di nuovo
pelle di vento

copro le spalle
sola la rondine
rincasa con me

15 commenti:

  1. Cara Gianna vedere che qui nella tua vetrina c è una sua poesia Marinetta sarà sicuramente contenta e felice.
    Buona giornata cara amica.
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Così viene conosciuta ancora di più.

      Elimina
  2. infatti...ed ora la conoso pure io!
    Grande Gianna. ciaoooo

    RispondiElimina
  3. ciao gianna la conosciamo tutte adesso grazie, complimenti per la poesie, un susseguirsi di emozioni e sensazioni, complici le rondini, bella similitudine, rende molto l'idea, ciao baci a tutti rosa buon pomeriggio.))

    RispondiElimina
  4. Le rondini,da sempre fanno poesia,forse perche' portano cambiamento,una nuova stagione...forse perche' sono libere,forse perche' loro possono volare....Volare sarebbe un po'sognare,andare oltre alla realta' non sempre piacevole,trovare una nuvoletta dove poter portare con noi solo chi amiamo....dove le guerre non possono arrivare,dove c'e' il divieto d'accesso per l'odio....dove stare piu' vicini a Dio e poter pregare....li' in silenzio,riscaldati dal sole ed illuminati dalla luna.....Grazie !!!!!!!E' bellissimo leggere queste poesie.....BUon we e buon tutto

    RispondiElimina
  5. Grazie infinite Gianna : )
    Sono onorata...
    Il tuo blog è davvero ... una splendida vetrina.
    Molto bello!
    Grazie di cuore e grazie a tutti Voi
    un abbraccio e un sorriso
    a presto
    : )
    Marinetta

    RispondiElimina
  6. Che bella lirica e che coincidenza....proprio ieri ho avuto la fortuna di fotografe delle rondini
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  7. Ecco dei versi “agili”, leggeri, che si dipanano nel dolce ricordo di cieli aperti, voli di rondini, sefiri lievi, ricordi appartenenti ad un’altra epoca, un tempo precedente.
    Le rondini son quelle vere, reali, ma sono pure le soavi metafore dei pensieri che si librano nella mente e le consentono di tornare al passato.
    Grazie al sapiente uso dell’anafora, il brano assume ritmo, musicalità, attestandosi su un'estetica a metà fra vecchio e nuovo, antico e moderno.
    Il risultato è assolutamente godibile, la “prova” ammirevole e consacra Marinetta creatrice di autentica Poesia.

    RispondiElimina
  8. ho già letto questa poesia nel blog di Marinetta e la trovo leggiadra,armoniosa,proprio come il volo delle rondini,ancora complimenti.
    Buon fine settimana

    RispondiElimina
  9. Bella metrica...leggera e scorrevole. La semplicità dei versi arriva diretta e comprensibile. Ciao e Buon fine settimana a tutti.

    RispondiElimina
  10. Istintivamente mi ha ricordato quando da bambina mia nonna facendo colazione diceva sempre che dietro al volo delle rondini c'è il sorriso dei bambini. O forse era che le ci permetteva di metterci il dito dentro al barattolo del miele.
    Buon due giugno.
    Un bacio a te e alla tua amica.
    Katia

    RispondiElimina
  11. Versi dolcissimi che volano nel cuore, lievi come rondini: complimenti all'autrice, e grazie Gianna di avercela presentata.

    RispondiElimina
  12. ....bellissimi versi in terzine velate di ermetismo, ma che ugualmente scandiscono il volo solitario di una rondine passionale, che al suo rientro non trova quel caldo nido tanto sognato....complimenti a Marinetta...ciao Gianna, regina del tuo castello...

    RispondiElimina