giovedì 25 agosto 2011

17

POESIE IN VETRINA : NIGEL

video


C’ è …

C’è una forza in noi
che ci fa prigionieri
di abitudini vuote
ed inutili lotte.
Si potrebbe piegare,
questo male di vivere,
sollevando un po’ gli occhi
per restare sgomenti
al cospetto del cielo.
C’è una luce possente
che sconfigge le tenebre,
come un faro di notte.
Noi potremo vederlo,
questo raggio celeste,
se scrutiamo più in alto
oltre il manto di nuvole
dove brillano gli astri.
C’è una musica lieve,
un concerto di stelle,
che lega le creature
di tutto l’universo.
Se facciamo silenzio,
noi potremo sentirla,
la sublime armonia,
nel cuore di chi ama,
nel pianto di chi soffre.

17 commenti:

  1. un susseguirsi di parole molto profonde e vere! complimenti a Nigel

    RispondiElimina
  2. Il mio plauso Nigel, mi hai di nuovo emozionata.
    Non aggiungo parole superflue....sai colpire semplicemente nell'animo della realtà!
    Un salutone
    Gianna, sei grande!
    Elisena

    RispondiElimina
  3. Non ci si stanca mia di ascoltare una simile poesia, cara Gianna è sempre un piacere passare su questo blog pieno di emozioni.
    Tomaso

    RispondiElimina
  4. parole toccanti e piene di speranza.
    emozionante poesia, che trasmette positività.
    complimenti!

    RispondiElimina
  5. Ciao Gianna,bella poesia e ascoltarla tocca il cuore,complimenti a Nigel.
    Buon fine settimana cara Gianna.
    Un bacino♥

    RispondiElimina
  6. ♥♫♪
    °º✿
    º° ✿✿♥ Olá, amiga!
    Acredito que todo esse mistério chama-se esperança...
    Bom fim de semana!
    Beijinhos.
    Brasil
    ♥♫♪
    °º✿
    °º✿✿♪♫° ·.

    RispondiElimina
  7. ciao...davvero una poesia stupenda...mi piace molto... anche questo
    Si potrebbe piegare,
    questo male di vivere,
    sollevando un po’ gli occhi
    per restare sgomenti
    al cospetto del cielo.
    mi sembra una cosa veritiera....
    ciao..luigina

    RispondiElimina
  8. Anche questa volta, Nigel, hai fatto centro.
    Sapersi librare oltre le nuvole, dove il cielo può solamente brillare per gli astri che contiene, ci solleva dal grigiore che non ci permette di vedere quella luce, quella forza che ognuno di noi possiede.
    Ti mando un caro saluto , per te Gianna un bacionissimo!

    RispondiElimina
  9. ..ciao Stellina... un passaggio per un piccolo saluto.... Loris...

    RispondiElimina
  10. Dovremmo imparare a stare in silenzio...spesso!

    RispondiElimina
  11. Ciao Gianna, grazie di cuore per aver pubblicato questi video-versi e grazie a tutti coloro che li hanno degnati (e li degneranno) della loro attenzione.

    RispondiElimina
  12. Anche se sono "sparita" ogni tantola tentazione è sempre forte di venire in questo luogo stupendo e leggere le poesie.
    La poesia di Nigel mi ha procurato un "attacco" di nostalgia "feroce" per la scrittura di versi...oltre, naturalmente, una riflessione profonda sulla vita che noi, comuni mortali, conduciamo.
    La forza di cui ci canta Nigel è prerogativa di ognuno di noi, basta saperla cercare con coraggio e con una certa dose di sensibilità... La razionalità,secondo me, non c'entra, è il nostro cuore che deve aprirsi alla contemplazione di noi stessi rispecchiandoci nelle bellezze cosmiche che ci circondano e traslarle figurandole dentro di noi.
    Questo testo rappresenta una forte spinta a non abbandonare mai la speranza, a cercare sempre quella luce "divina" nelle piccole e grandi cose.
    Complimenti a Nigel, per questa dolce e "forte" poesia

    Fare poesia non è come esprimere un'opinione...la poesia un canto, altissimo, che sale dall'animo ...e , per questo, ha una potenza "inimitabile"... come la musica ...
    Saluti a tutti!:))))
    Bacioni Gianna ... e un pizzicotto alla tua piccolina:)

    RispondiElimina
  13. Che piacere risentirti, Miryam!

    Mi procuri sempre un'emozione immensa con le tue recensioni ad hoc.

    Ti abbraccio forte forte.

    RispondiElimina
  14. Non so perchè questo blog mi era sfuggito.Io amo la poesia,eccomi qui!Un bacio,Rosetta

    RispondiElimina
  15. Bellissima anche questa caro Nigel! se solo si potesse e si sapesse guardare e ascoltare, quante cose si potrebbero scoprire, e quanto migliorerebbe la nostra vita. Le tue parole sono piene di tanta verità. Come sempre ascoltarti è un vero piacere. Grazie e grazie a Gianna!

    RispondiElimina