giovedì 7 luglio 2011

10

POESIE IN VETRINA : GRAZIELLA

foto di Nicola C. La Rocca

Le risa della giovinezza

Si dipana
la sera all’orizzonte
dove nuvole orlate di luce
colgono gli ultimi raggi
come steli di grano.

Sento
Il gracidare stanco
delle rane uscite dallo stagno
vedo
il volare di rondini impazzite
per inseguire il sole.

S’appisola
Il canto degli uccelli
tra le foglie odorose del tiglio
ed io cerco la porta luminosa
chiusa
dietro le risa della giovinezza.

10 commenti:

  1. Ciao cara Gianna, bella questa poesia di Graziella, grazie di avermela fatta sentire .
    Buona giornata cara amica del cuore.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  3. Hai fatto bene a postare questo gioiellino nella tua vetrina, Stella, già commentato nel blog di Gabe alle quale rinnovo i miei complimenti e dono un altro abbraccio!
    Bacini x te, Gianna!
    Elisena
    Buona giornata a tutti!

    P.S.:post precedente eliminato x orrore ortografico :)))))))

    RispondiElimina
  4. non passavo al p.c.da l'altra sera,una bellissima sorpresa,grazie Gianna,un abbraccio

    RispondiElimina
  5. con questa tua sorpresa cara Gianna sono sicura che Gabe è ringiovanita di 10 anni! Un sorriso ad entrambe

    RispondiElimina
  6. Ciao Gianna,bella poesia,ricorda sensazioni lontane ma sempre dentro di noi nei nostri cuori,intenso il finale,complimenti a Graziella.
    Buona serata.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  7. ciao... che bella poesia.. quanta dolcezza in queste parole che sembrano davvero galleggiare nel cielo...ciao..un sorriso...luigina

    RispondiElimina
  8. molto bella !
    complimenti ...
    un caro saluto

    RispondiElimina
  9. Già letta da Gabe....e rinnovo i complimenti. Cara Gabe, troviamo insieme questa porta chiusa e cerchiamo...almeno qualche volta di riaprirla :)
    abbraccio te e Gianna con la simpatia di sempre

    RispondiElimina
  10. Grazie dei graditi commenti.

    RispondiElimina