giovedì 30 giugno 2011

12

POESIE IN VETRINA : CHICCHINA

ALBA

Quelle albe guardate con l'incanto
da primo giorno della creazione
da dietro i vetri,sorbendo il caffè
che fugava l'insonnia della notte

e le colline morbide dormienti
di là dal mare,le nostre colline,
e il mare grigio e fermo nell'attesa,
e quel disco che incendia terra e cielo



quelle albe,sola,non le ho più guardate.
E l'insonnia ho nascosto fra le pieghe
di coperte disfatte,tende chiuse
e pagine di libri consumati.

Oggi complice il caldo e le zanzare
ho riaperto le tende e le persiane
che il giorno nuovo spingeva la notte
spargendo rosa ed oro tutto intorno.



Stessi il mare,di piombo,e le colline.
Un battito di ciglia ed ecco appare
miracolo di sempre e sempre nuovo:
e' un puntino di latta colorata.



E tento di impigliare il uno scatto
le rondini,impegnate in voli pazzi



mentre il sole,ora alto e prepotente
mette in fuga la notte ed il mio sonno.
Ed è un'incendio

12 commenti:

  1. Poesia e immagine bellissime, insuperabili.
    Tomaso

    RispondiElimina
  2. che dolce poesia!!
    ciao stella un bacio e felice weekend!!

    PS: ti ho mandato un email.

    RispondiElimina
  3. Ciao Gianna,bella poesia,solo chi ha il cuore avvolto dalla veraviglia che vede può scrivere una poesia di questo genere,poesia scritta con molto amore,penso anche per la terra natia,il finale è bellissimo,complimenti a Chicchina.
    Buona serata.
    Un bacino.

    RispondiElimina
  4. poesia ed immagini molto coinvolgenti. Complimenti all'autrice.

    RispondiElimina
  5. Ciao stella complimenti per la nipotina bellissima:)
    la poesia e' molto suggestiva,complimenti a Gianna... la bellezza delle cose semplici, che acquistano sempre piu' valore nel tempo, a discapito di quelle piu' eclatanti ma labili, ciao buona serata a tutti rosa buon week end.)

    RispondiElimina
  6. Grazie,Gianna,sono emozionata a trovarmi quì ,uno spazio che dedichi a tanti di noi con attenzione e
    garbo.Ringrazio tutti, uno per uno, per i commenti,generosi.
    Buon fine settimana,con la tua Stellina.

    RispondiElimina
  7. Brava Chicchina, hai reso perfettamente sia l'incanto dell'alba che gli stati d'animo. Una poesia che regala emozioni. :)

    bacio Gianna

    RispondiElimina
  8. E' meravigliosamente stupenda quest' ALBA di Chicchina.
    Leggendola, è come osservare un quadro d'autore che si delinea a poco a poco nelle forme, le quali prendono corpo nelle categorie universali infinite dello spazio e del tempo,lasciando intravedere tutta la bellezza suprema che si sposa,coerentemente, con la natura e le emozioni e sentimenti.
    Questa poesia è testimonianza di vissuto che racconta con spontaneità e senza retorica, come sia possibile andare a ritroso e ripercorrere con gli occhi le stesse emozioni già provate ma che, seppur nuove, rimembrano nel cuore e fanno restare svegli a godere, in un abbraccio vitale, l'incendio nel cielo, la luce del sole.
    E' l'ego che, nella sua forma lirica, scrive questi versi e gli dà la forma del fascino.
    Molto bella, complimenti a Chicchina.
    Baci Gianna!

    RispondiElimina
  9. Immagini in versi e versi ispirati da queste immagini: fusione perfetta del sentire in Chicchina che si trasferisce in ognuno di noi.
    Meraviglioso il primo verso. Guardare l'alba è sempre un incanto, quello della novità! non ci si abitua mai allo spettacolo della creazione e della natura che ci circonda.
    Un abbraccio a Gianna e a Chicchina

    RispondiElimina
  10. Esutpendas las fotos que nos has dejado...

    Saludos y un abrazo.

    RispondiElimina
  11. Grazie dei graditi commenti.

    RispondiElimina
  12. Ringrazio tutti voi per i commenti lasciati su questi versi.Le cose,i sentimenti,le parole,nascono spontanee ma dietro c'è una vita con il suo bagaglio di giorni,di ricordi...
    Ancora grazie a Gianna che rende possibili questi bei miracoli di partecipazione e cndivisione ed a Miriam,per la sua analisi,che scava e si avvicina alla realtà espressa.Ciao a tutti.

    RispondiElimina