lunedì 20 giugno 2011

16

POESIE IN VETRINA : ACHAB


Incanto

Di oltraggio e sangue

è macchiata l'anima

il crocicchio metallico attende

nella nudità del tuo cuore

entri con un sorriso nel vento

lo penetri e lui ti fa sua oltre all'esilio

l'assenza e il male

tremulo sguardo

degli occhi tuoi son ostaggio

bestie feroci sul sagrato

son ferme

ma l'amore ci sorprende ogni giorno

nati nei mesi freddi e amanti

delle tempeste

il male si scioglie

nelle futili illusioni ottiche

incatenami incantandomi

senza catene

stravolgi il giorno e chiamalo notte

siamo usciti dal sogno per pochi attimi

da sembrare eterni

senza dimenticare di noi due

il sole sorge se paghiamo

all'ingresso del dolore

all'angolo del tuo sorriso

un venditore di palloncini colorati

vende solo memorie stanche

senza promesse

la preghiera del giorno dopo

è andata perduta

ma vedrai ancora la luce

respiro dentro di te

come un solo lieve respiro

ti sento come la pioggia

invade la terra e la fa sua

la tua disperata dolcezza

della sera

io sento

basta un soffio a suscitarlo

il mio aiuto è lì

i fiori sembrano immersi nella notte

al tuo confronto

ti tengo la mano.


16 commenti:

  1. Stella, hai fatto bene a postare questa poesia di Massimo. Io ho già commentato nel suo blog, ma voglio ripetermi ancora:Incantata!
    Un inchino al principe Poeta
    Un abbraccio affettoso a te Stella
    e un buon inizio settimana ad entrambi
    Elisena

    RispondiElimina
  2. Elisena...appena letta, fu subito amore!

    Sei sempre gentile con me, grazie.

    A te un augurio di ogni bene...

    RispondiElimina
  3. Ciao Gianna,grazie della sorpresa,sono molto contento di essere ancora qui in questo tuo bellissimo blog,grazie di cuore,sei adorabile.
    Buona giornata.
    Un bacino.

    RispondiElimina
  4. E' la tua bravura che ti porta in vetrina, caro achab.

    RispondiElimina
  5. Bella cara Gianna, anzi direi bellissima poesia. grazie di averla condivisa con noi.
    Tomaso

    RispondiElimina
  6. Oi. Estive aqui dando uma olhada. muito legal, lindo e interessante. Gostei. Apareça por lá. Se quizer, pegue o meu selo oficial, coloque aqui e divulgue -me. Abraços.

    RispondiElimina
  7. Una poesia che mi ha rapito per le forti emozioni, è difficile fidarsi delle persone ma è bello pensare che al mondo ci sono essere umani sensibili e generosi sempre pronti a tenderti la mano
    complimenti Achab! un bacio a Te Gianna

    RispondiElimina
  8. commento anche da te dopo essere passata da Massimo,bella,intrigante e passionale.Ciao Gianna ,ciao Achab

    RispondiElimina
  9. Una poesia che sa di "incanto".
    Noto in questi splendidi versi un'influenza della poetica del decadentismo, surreale e naturalistica.
    Una poesia attorcigliata alla natura e alla passione, incentrata sul senso forte e profondo dell'amore che attende l'allontanamento del male, della sofferenza negli incroci del cuore.
    Attende un amore che sorprende... la sorpresa per l'amore è sempre un assunto meraviglioso per ogni sentimento forte, sorpresa sempre diversa... attesa con spasmo nell'attimo infinito.
    E' una passione cosmica che metaforicamente si identifica con la pioggia che invade la terra che l'accoglie nelle sue viscere come parte di sè...ibridazione naturale che viene da sè come per l'amore.
    Tenererissimo l'ultimo verso... il tenere la mano.
    La poesia di Massimo, a mio parere, ripercorre il panismo dannunziano, immedesimandosi con le forze e gli aspetti della natura,un sentirsi parte del Tutto nel moto circolare della vita, dell'esistenza terrena in una chiave cosmica.
    Molto bella. Complimenti Massimo.
    Un bacione Gianna... anche se tu rimani sempre la mia STELLA!

    RispondiElimina
  10. Ciao Stella,grazie a tutte le persone che sono passate di qui a commentare la mia poesia,le vostre parole toccano il mio cuore,grazie Stella per avermi ancora una volta ospitato in questo tuo meraviglioso blog.
    Buona giornata a tutti.
    Un bacino a te Stella.

    RispondiElimina
  11. Mi inchino al tuo commento o poesia in prosa?

    Cara Miryam, mi sorprendi sempre di più per la tua bravura nelle recensioni....

    Achab, ne sarà entusiasta.

    Ti ringrazio moltissimo e...chiamami come vuoi...

    Ti abbraccio fortissimo.

    RispondiElimina
  12. ciao...che bella poesia... mi piace in particolare

    la preghiera del giorno dopo

    è andata perduta

    ma vedrai ancora la luce

    ciao...un sorriso...luigina

    RispondiElimina
  13. Si prega di guardare nel riflettere il mio blog! Egli è presente!

    RispondiElimina
  14. Grazie dei commenti graditi.

    RispondiElimina
  15. Le mie più sentite congratulazioni!!Sono parole bellissime e profonde!!

    RispondiElimina