sabato 8 gennaio 2011

7

E RIPRENDIAMO . . . POESIE IN VETRINA : SANDRA

Tra antiche pietre odorose di muschio
a cauti passi ripercorro umide orme.

Sommesse risa affiorano lente dalle finestre,
scure fauci che sbadigliano alla luna.

Dense nubi si trascinano lente all'orizzonte.
Sotto l'acero mi siedo a ricordare.

7 commenti:

  1. Bellissima lirica e stupenda immagine

    RispondiElimina
  2. Condivido in pieno quello che dice Gabe

    RispondiElimina
  3. ciao Stella, complimenti a Sandra, e' riuscita a farci assistere alla scena, da spettatori, grazie baci a presto buona domenica rosa.)

    RispondiElimina
  4. Capperini...ma hai ripescato pure questa??!! Ma graaaaazie...che emoSione!

    RispondiElimina
  5. la ricordo....mi colpi subito quando la lessi sul blog di SANDRA..hai fatto bene a riproporla Stella.ciaooo
    brava Sandrina

    RispondiElimina
  6. Mi devo ripetere. Brave, ragazze!

    RispondiElimina
  7. I profumi, i suoni, i chiaroscuri di una notte di luna. Lungo l'antico sentiero, presso l'albero amico, sgorgano spontanei i ricordi...

    Pennellate di vera poesia :-))

    RispondiElimina