giovedì 14 ottobre 2010

11

POESIE IN VETRINA : PIETRO


QUESTO E' IL MOMENTO

Questo è il momento in cui dimostro,
nastri e velluti svolazzano in alto
carezze e capelli di nuvole chiare
mi sento come un fiume
nel letto della tua pelle
si chiudono i sipari ma siamo ancora qui
si abbassano le luci ma siamo ancora qui
si attenuano le forze ma siamo ancora qui,
e quello è il momento in cui ho bisogno di te.

Questo è il momento in cui ho rimorso,
con ogni gravosità di cui dispongo
mi vincolo nel buio ad annusare tue macerie
e sono tue, anche tue le carte
del castello che si sfalda
ogni volta che saluti e voli via
quando ridi come un angelo, e voli via
tremi come una foglia e voli via,
e quello è il momento in cui ho bisogno di te.

Adesso è ancora fresco
è tutto fresco e ha il tuo profumo
sei venuta nella mia stanza
tra le mie cose
ti sei posata su ogni cosa
e come una rugiada sei rimasta
e permani ancora qui
ancora al mio fianco
ogni artificio diventa il tuo trono
appena decidi che questa è la tua casa
appena consacri il mio cuore a tuo tempio
e voti le tue mani a nuvola sul mio viso
svuotando gli orizzonti dei tuoi occhi
attorno a dolori incomprensibili
a palpebre tagliate per non essere insensibili
sei venuta qui e ora rimani
la tua rugiada su ogni cosa
mi si accosta e mi ricorda
che hai toccato la mia casa.

11 commenti:

  1. che dire...se non fare i più grossi complimenti a Pietro per questa sua lirica così intensa.
    Un bellissimo momento di "esternazione" poetica.comlimenti Pietro.ciaooooo Stella

    RispondiElimina
  2. Ciao Stella....
    non solo di notte tu brilli...
    ma illumini i nostri cuori anche di giorno....
    Stella... che il sole ti sorrida sempre....
    Ti soffio un bacio... amico tuo... Loris....

    RispondiElimina
  3. Ciao Loris, che bello averti qui!
    Bacione

    RispondiElimina
  4. Bonita poesía, no entiendo mucho el italiano y el traductor en poesía no sirve, porque no interpreta el sentido de las palabras y lo descoloca todo. Pero lo poco que he entendido me parece muy profundo.

    RispondiElimina
  5. Leovi hai ragione.
    Il traduttore non è utile per interpretare sentimenti...

    RispondiElimina
  6. ma che poesia bellissima !! Complimenti a pietro,
    un abbraccio a te stella, ciao e buona giornata:)

    RispondiElimina
  7. Complimenti Pietro, l'ho letta e riletta e mi ha emozionata. Una frase in particolare: "appena consacri il tuo cuore a mio tempio" mi ha colpita molto. Spalancare le finestre del cuore e permettere a chi amiamo di inondare con l'Amore tutte le stanze...

    RispondiElimina
  8. molto toccante la poesia di Pietro,belle le ultime righe,complimenti,ciao Stella

    RispondiElimina
  9. Ciao Stella, scusami il silenzio. Ti invio un piccolo pensiero per i tuoi immensi sogni da inserire nel tuo blog meraviglioso.
    Ti ringrazio,
    tanto

    Maurizio


    Bella lo sei e lo sarai.

    Non é il silenzio che mi avvicina ai tuoi occhi..
    ma i tuoi occhi che si avvicinano al mio silenzio.

    Maurizio - Cartatadiresche.

    RispondiElimina
  10. Grazie Maurizio, versi molto profondi!

    RispondiElimina