martedì 23 marzo 2010

11

POESIE IN VETRINA : FRANCESCA


che si accavallano dolorosi nella mente,
come chicchi di grandine d'agosto
a colpire un ormai straziato fiore.
Dov'è la tua amorevole protezione,
il tuo avvolgente sorriso nell'aprirmi la porta,
il tuo caldo abbraccio,
la tua solida presenza percepibile seppur in un ricco silenzio.
Solo più ricordi...
che non lascerò ingiallire come vecchie fotografie;
incorniciati dalle sfumature del presente,
con l'emozione dell'appena trascorso,
vivranno in me per sempre,
taglienti come lame a trafiggermi il cuore.

11 commenti:

  1. intuisco qulacosa di molto grave e profondo..
    é stupenda Stella

    RispondiElimina
  2. Nouvelles hai intuito giusto.

    RispondiElimina
  3. C'è un dolore immenso e amore immenso: versi molto sofferti che coinvolgono. Bella,cara Stella, ti abbraccio e voglio dare un abbraccio anche a Francesca.

    RispondiElimina
  4. Una poesia che parla di una profonda ferita con grazia, delicatezza. Molto bella.

    RispondiElimina
  5. Un grande e profondo dolore per qualcuno che non c'è più; qualcuno che si è tanto amato ed era un punto di riferimento...
    Forse sono andata oltre...
    Bella ed emozionante, quasi straziante.
    Ciao.:-) faraluna

    RispondiElimina
  6. Questo angolo di poesia mi fa sempre sognare, grazie a Francesca e a te zia Stellina, il 31 si avvicinaaaa....e io sono pronta!!!
    Smak smak smak,
    Ale

    RispondiElimina
  7. Grandiosa, nella sua tristezza...di persona che ha molto amato e non vuole dimenticare!
    Complimenti a Francesca.

    Buon pomeriggio stellina, passare di qui è sempre un piacere!

    RispondiElimina
  8. Brava Francesca..sei grande!

    RispondiElimina
  9. Ringrazio tutti, in particolare Stella per aver postato la mia poesia, avrei preferito non doverla mai scrivere, ma la vita è fatta così purtroppo. Più si vive di sentimenti e più si soffre quando vengono a mancare. Un abbraccio a tutti voi!

    RispondiElimina