mercoledì 25 novembre 2009

9

POESIE IN VETRINA : FARALUNA


Le due donne e la bambina interiore


Sono all'interno di una grande caverna in penombra.

Attraverso una vasta apertura irregolare vedo un panorama variamente colorato e rilassante.

Al centro il mare.

La linea dell'orizzonte interseca il volto di una donna
per metà immerso nell'acqua del mare.

I suoi occhi semichiusi guardano in lontananza verso il basso;
sono rilassati e rivolti a guardare la profondità del mare.

Al di qua della linea dell'orizzonte, tra il mare e la caverna,
il volto di un'altra donna che pare distesa su un fianco lungo il bagnasciuga.

I suoi occhi aperti e rilassati guardano verso l'apertura della caverna.
Uno sguardo profondo, intenso, che incontra il mio
e pare un tacito invito ad uscire, ad avvicinarmi a lei.

Entrambi i volti mi trasmettono un grande senso di pace e serenità.

All'uscita-ingresso della caverna vedo una bambina appoggiata
su una staccionata di legno.

Ho un sussulto, la guardo con gli occhi sgranati;
resto fissa, immobile, come paralizzata.

Lei pare assorta, pensierosa, forse un pò preoccupata.

Il suo sguardo è su di me, ma nello stesso tempo pare che
guardi oltre di me.

Ci guardiamo a lungo, in un muto tacito dialogo.

Pare mi dica:"Quando ti decidi?".

E' la mia bambina interiore che da tempo ho trascurato
lasciandola relegata in un angolino.

Forse non l'ho voluta più incontrare per non farmi rimproverare.

Ma lei c'è sempre, non è andata via; ora è lei che ha deciso di incontrarmi; mi stava aspettando, si è stancata di essere messa da parte.

E' una bambina, ma sembra più matura di me.

E il suo sguardo continua a chiedermi:"Quando ti decidi?".

faraluna

9 commenti:

  1. Questo componimento evoca un contesto onirico.
    A partire dall’orizzonte lontano, tre figure femminili (due donne e una bambina) con i loro sguardi intensi vogliono trasmettere all’autrice un messaggio: quello di far uscire la bambina interiore che c’è dentro di lei, trascurata da tempo, simboleggiante la semplicità, la spensieratezza, il vivere la vita con la passione e la curiosità che da sempre contraddistinguono i più piccini….
    La bambina insolente la sprona a cambiare modo di vivere, ad uscire dalla “grande caverna in penombra” della ripetitiva quotidianità per iniziare un percorso nuovo verso la felicità e la serenità….
    Faraluna, cosa aspetti ad uscire ?

    RispondiElimina
  2. Mi piage molto questa storia.
    Baci
    Cris

    RispondiElimina
  3. Belo! Muito belo. foste muito feliz qundo na escolha. Parabéns pra ti e para o autor.

    beijos,

    Furtado.

    RispondiElimina
  4. Ciao Stella, come stai?
    Stefano di Semplici Conversazioni

    RispondiElimina
  5. Ascoltala. Ascoltala bene: lei sai che la decisione l'hai presa. Devi solo accorgertene.

    RispondiElimina
  6. E' una grande fortuna che non sia andata via, continua ad ascoltarla e lasciala libera di correre tra i prati della vita.
    Felice di trovarti anche qui, mia dolcissima Luny.
    Ti abbraccio forte forte
    Free.

    RispondiElimina
  7. Ciao Stella, ti ringrazio per l'ospitalità.
    E' stata per me una piacevole esperienza.

    Ringrazio tutti voi che mi avete lasciato un vostro pensiero...

    Grazie a te Free; anche per me è stata una piacevole sorpresa trovarti qui...

    Un grande abbraccio.:-) faraluna

    RispondiElimina