giovedì 22 ottobre 2009

17

POESIE IN VETRINA : LISA


Mi basterebbe
- E mi piace pensarlo...-

Si, mi basterebbe
avere un luogo
dove so
che si riuniscono
le stelle.

Muta, luminosa conversazione la loro
loro che bastano a se stesse
per schiarire il cielo
esser viste e vedere
e chiamare, nella notte
ogni sguardo
che si levi un po' più in su
che dimentichi la durezza buia
l'andare pesante
e vaghi libero.

Libero, libero ti vorrei
cuore mio
da ogni ombra
sconfinamento azzurro
verso l'infinito errante
che mai riposa
e vaga e dilaga e accoglie
e rinnova i suoi spazi
vuoti di dolore.

Cuore mio, quello sarebbe
il tuo letto, il tuo riposo.

Nella musica eterna che fanno le stelle
brillando del loro fulcro d'oro
lui che dona il suo incendio gelato
ancora e ancora, dopo la loro
generosa morte
consumate, prosciugate
dall'infinito amore
per la luce.

17 commenti:

  1. bella poesia,ricca di emozioni,complimenti Lisa,buona giornata Stella.

    RispondiElimina
  2. E' un luogo che c'è già, dentro di te,Lisa.Complimenti.

    RispondiElimina
  3. Chi non lo desidererebbe un luogo così, dove dimenticare i nostri dolori e i nostri guai quotidiani ?
    Nel luogo dove si riuniscono le stelle c’è la pace e c’è il silenzio.
    Ci sentiremmo liberi di sconfinare con la mente e con il pensiero all’infinito, liberi di volare.
    Ma dov’è questo luogo paradisiaco ? E’ dentro di noi, un luogo ove le stelle brillano del loro fulcro d’oro, raggiungibile facilmente se solo imparassimo ad ascoltare la voce che abbiamo dentro e che ci guida verso quella musica che fanno le stelle brillando….

    RispondiElimina
  4. Beautiful and lovely shots !! Nice post !! Thanks for sharing..Unseen Rajasthan

    RispondiElimina
  5. Complimenti cara Lisa,
    questo è il "luogo del cuore",
    cercalo in te e lo troverai.
    Un abbraccio a te e Stella.

    RispondiElimina
  6. Son venuto a trovarti e ti ho portato le stelle care a Lisa, là dove si radunano che fan festa con musica e canti...quasi da toccare con mano.

    «Mi basterebbe

    - E mi piace pensarlo...-

    Si, mi basterebbe

    avere un luogo

    dove so

    che si riuniscono

    le stelle.»

    Ammassi di stelle legate da forze gravitazionali che appaiono nel cielo come concentrazioni di punti luminosi, ovvero come tenui nebulosità.
    Il mito ci racconta uno di questi ammassi stellari, le «sette sorelle» oppure «gallinelle» , le stelle più brillanti delle Pleiadi, il più famoso e visibile ammasso stellare, cosiddetto «aperto».

    Di leggende su queste stelle c’è questa, tramandataci da Apollodoro (II secolo a.C.). Tutte le Pleiadi si unirono in matrimonio ad altrettante divinità generando altri dei ed eroi tranne Merope che invece sposò un mortale, Sisifo, generando Glauco. La trasformazione in stelle fu un premio per la loro saggezza.

    «Nella musica eterna che fanno le stelle

    brillando del loro fulcro d'oro»

    La musica delle sfere

    "La nostra impotenza a sopportare questa armonia sembra essere una conseguenza dell'insolenza del ladro. Prometeo, che tanti mali ha portato all'uomo... ...se i nostri cuori fossero puri, casti e candidi come quello di Pitagora, i nostri orecchi risuonerebbero nella pienezza di quella musica, supremamente adorabile, delle stelle rivolventi. Allora, davvero, ogni cosa sembrerebbe ritornare all'età dell'oro"

    JOHN MILTON "Sulla musica delle sfere".

    Gaetano

    RispondiElimina
  7. Gaetano sei sublime, grazie!
    Vieni anche sul mio blog principale "stella".

    RispondiElimina
  8. Olá stella.
    sono venute a dar-te la bona note, e dirte que me piaca la tua poesia. e como não escrevo Italiano
    não escrevo piu.
    Une abracio, José

    RispondiElimina
  9. Un luogo così piacerebbe anche a me ritrovarlo ogni volta che coltre di nebbie mi offuscano gli occhi ...
    Leggendo questo bel pezzo, per un attimo, sono stata anch'io in questo luogo... poi la musica di Poesia di Cocciante ha fatto il resto!
    Duro il risveglio! Accidenti ...
    Brava Lisa, ti auguro sempre questo bellissimo rifugio!
    Un bacio Stella!

    RispondiElimina
  10. "Libero,libero ti vorrei
    cuore mio.."
    Belissimo poema.
    Bona note Stella.
    Un bacio
    Graça

    RispondiElimina
  11. Bellísimo sitio Stella!!! Encontré un lugar para mi alma y mis sentimientos.

    Un Beso enorme

    RispondiElimina
  12. Bom Diaaaaaaaaa!
    Vim deixar meu carinho e lhe desejar uma bela Sexta-Feira e um excelente Final de Semana!

    Beijoss fica com Deus!

    {Åññä Lµí§ä}_L€ØNARÐØ

    RispondiElimina
  13. Grazie Graca, buona giornata a te.
    Baci

    RispondiElimina
  14. Anna Luisa buona fine settimana a te.
    Baci

    RispondiElimina
  15. Ci sono momenti della nostra vita
    in cui troviamo un labirinto
    camminiamo camminiamo
    e non troviamo altro che muri
    ed ancora muri davanti a noi,
    ci sembra di stare là dentro da così tanto tempo
    ci sentiamo disperati
    senza via d'uscita.
    Ad un tratto vediamo la luce, è l'uscita.
    Ci voltiamo indietro
    e non ricordiamo più che eravamo dentro a quel labirinto
    é vero, dopo la tempesta la quiete.
    C'è sempre un arcobaleno per ciascuno di noi...

    Grazie Stella, sempre cosi gentile e premurosa.
    Ti voglio bene, Lisa

    PS: grazie a tutti gli amici di Stella, per i pensieri ... fa un certo effetto,...
    un abbraccio con affetto :-)

    RispondiElimina
  16. Lisa versi bellissimi...di speranza, grazie!

    RispondiElimina
  17. Quanta delicatezza nei versi di Lisa. E' una poesia che dà respiro e infonde speranza.

    RispondiElimina