mercoledì 4 marzo 2009

15

POESIE IN VETRINA : ILARIA




Basta...

Troppe volte ho lasciato che il mio cuore
forse in balia dell'amore
vedesse cose che non c'erano
ma che solo nella mia testa esistevano...
Ho lasciato per l'ultima volta
la speranza entrare
ma adesso comincio a pensare
che non c'e' una strada per ritornare
e lascio tutto andare
perche' per due non posso amare...
Cuore adesso vestiti di corazza e scudo
e va per questo mondo crudo
senza fidarti piu' di nessuno.

15 commenti:

  1. Grazie Stella di avermi dato questa possibilita'..sono onorata..:)

    RispondiElimina
  2. Ilaria, ciao, anche se non ci conosciamo voglio dirti che ti capisco, sai? Eccome se ti capisco...fa quel che senti, naturalmente, perché a volte il nostro cuore ha bisogno di riposo...tuttavia, se ce la fai non ti precludere completamente all'amore: dobbiamo cambiare la ns immagine interiore di Anima/Animus secondo Jung. A volte aiuta di più un referente in Sophia che in psicologia. Quindi ad un cuore ferito e sensibile come il tuo consiglio la frequentazione del BLOG DI GABRIELE LA PORTA...e se vuoi puoi venire anche da me. Baci e coraggio. Diceva il Professro ALDO CAROTENUTO che oramai non è più tra noi, che nulla fa soffrire di più delle pene/abbandono d'amore...

    RispondiElimina
  3. I dolori dell'ammore ci fanno chiudere in noi stessi, ma questa non è la soluzione, bisogna continuare a vivere e crescere, e per continuare a crescere ci voglio altre esperienze, anche se dolorose.

    Un saluto.

    RispondiElimina
  4. La fiducia verso il mondo scoscende a dipendenza di ciò che viviamo. Dolori e dissapori ci portano a non voler più fronteggiare il buio. Poche volte riusciamo ad aprire la corazza, cara Ilaria. Ma quando accade sappiamo che è importante. Sopra ogni cosa. E chi ce l’ha fatta, chi ci ha aiutati a sfondare quel muro… è la melodia che vorremmo suonare per tutta la vita. Quando ciò non accade, quando il suono si fa troppo flebile e scompare, ci rimettiamo il nostro bel guscio e giuriamo di non scioglierlo mai più.
    Sai che non sarà così. Sai che il richiamo dell’Amore è ciò che inseguiamo in ogni respiro.
    Ed anche tu, tornerai a svestirti delle tue verità.

    P.S. per Stella: ieri ho scritto qualche verso anch’io. Non la chiamo poesia, poiché sarebbe davvero troppo. Mi piacerebbe donarla al Blog.

    RispondiElimina
  5. Cara Ilaria sai una cosa..anche se paradossale e che magari potrà anche sembrarti fuori luogo?
    Ho sorriso leggendo le tue parole, ma non per mancanza di rispetto verso la tua sofferenza ma perchè quel dire Basta , lo dici tu.. ma mai potrai imporlo al tuo cuore...

    Io credo che fino a quando vedremo l'amore come un ricevere, anche se in reciprocità, non potremo mai assaporarne il vero gusto ed essenza.

    L'amore è dono, senza aspettarsi nulla in cambio...tutti i più grandi amori, in letteratura, veri o di fantasia sono stati amori sofferti ed impossibili e forse è proprio il tunnel della sofferenza che bisogna attraversare per avere accesso all ' Amore quello vero, quello della mezza mela..quello della leggenda, quello sognato da tutti ma che solo pochi eletti hanno l'onore di provare.

    Afrodite a volte è un pò dispettosa con il cuore umano...non rendiamole vita facile, lasciandoci abbattere e precludendoci la felicità dell'amore..a priori.

    Ciao Ilaria.

    Ciao Stellì...sono ritornata.
    Scusami ma a volte il mio universo è molto più complesso di quel che penso e quindi..la mia anima vaga ed erra sileziosa e solitaria.
    Un bacio.

    RispondiElimina
  6. Cara Ilaria , fra qualche tempo aprirai la corazza , ma ora hai scritto una bella/dolorosa poesia che esprime bene come ci si sente quando non si è ricambiati, perchè l' amore è incatesimo solo quando è ricambiato, altrimenti è mettersi in una situazione di inferiorità , intanto che ti curi la ferita ......amati da sola.Un abbraccio.

    RispondiElimina
  7. Calliope mi sei mancata,bentornata!

    RispondiElimina
  8. Teoderica,grazie della visita.

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  10. Quanti commenti grazie a tutti:)

    RispondiElimina
  11. Ilaria, ha saputo esprimere tutto il dolore e la disperazione che può nascere in un cuore; in tanti abbiamo provato tutto questo... anche per me c'è stato un tempo in cui ho pensato che non avrei più potuto amare, credevo che il mio cuore fosse inaridito e lo volevo così, finché un giorno ho conosciuto un amore che mi ha ripagato di tutte le sofferenze... auguro, con tutto il cuore, che anche per Ilaria tutto torni a fiorire.

    RispondiElimina